Caricamento in corso...
31 marzo 2009

F1, Montezemolo: ho fiducia nel team campione del mondo

print-icon
mon

Il presidente della Ferrari Montezemolo col suo team

Il presidente della rossa di Maranello auspica una pronta reazione dopo il disastroso Gp d'Australia: "Non sono contento, ma aspetto la Malesia per capire i veri valori. Sono sempre convinto di avere la squadra più forte in assoluto". GIOCA A FORMULA SKY

RISPONDI A CARLO VANZINI SUL FORUM DELLA F1

SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

"Non sono molto contento, ma aspettiamo la Malesia per vedere i veri valori. La squadra e i piloti sono forti, ho sempre una grande fiducia nella squadra campione del mondo". Dopo il ritiro di Kimi Raikkonen e Felipe Massa a Melbourne nel primo GP dell'anno, il presidente del team di Maranello si aspetta "di vedere, in un circuito come quello malese, i veri valori in campo". Una reazione, quindi, dovrà arrivare. Sui motivi di una prestazione negativa da parte della sua squadra ha le idee molto chiare: "Noi, come la McLaren, abbiamo pagato la necessita di partire più tardi per la progettazione della macchina di quest'anno.

Abbiamo sviluppato la F2008 fino all'ultimo. Quella di quest'anno, infatti, non è una evoluzione ma un progetto completamente nuovo. E paghiamo anche il 2008, con il campionato concluso all'ultimo giro dell'ultima corsa. La prima gara di quest'anno è andata peggio di quanto ci aspettavamo. Abbiamo fatto qualche errore di troppo in Australia, ma sono convinto che ci sarà una forte reazione". Capitolo regolamento. I diffusori restano sempre all'ordine del giorno, soprattutto dopo la doppietta della Brawn GP con Jenson Button e Rubens Barrichello.

Tutto potrebbe cambiare il 14 aprile con la sentenza della Corte d'Appello internazionale della Fia, chiamata e giudicarli. Come già ribadito fino alla vigilia della stagione, Montezemolo si aspetta "chiarezza sui regolamenti. O questi diffusori sono regolari, e in questo caso serve dirlo e dimostrarlo in fretta e allora ci adegueremo. Oppure non sono regolari e allora anche in questo caso lo dicano presto perchè chi interpreta i regolamenti crea una disuguaglianza di prestazioni. Questo è quello che mi aspetto che accada il prima possibile".

Tutti i siti Sky