Caricamento in corso...
04 aprile 2009

Massa ammette: "Abbiamo commesso un errore di valutazione"

print-icon
mas

Massa rientra furioso ai box Ferrari

Il brasiliano della Ferrari non cerca scuse per il 16° posto in griglia: "Pensavamo di aver fatto un tempo sufficiente per qualificarci per la Q2, ma così non è stato''. Raikkonen: ''Non siamo abbastanza veloci per lottare al top''. GIOCA A FORMULA SKY

RISPONDI A CARLO VANZINI SUL FORUM DELLA F1

SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

FATTI UN GIRO IN MALESIA CON IL SIMULATORE 

Nono tempo per la Ferrari di Kimi Raikkonen che però per effetto delle penalizzazioni degli altri partirà settimo. Solo 16° Felipe Massa, escluso dopo la prima eliminatoria. Questo il pessimo bilancio in casa Ferrari. Davvero clamoroso l'errore di valutazione nei box della rossa di Maranello in occasione del Q1 del pilota brasiliano. Lo ha spiegato lo stesso Massa: "Non ho avuto un giro perfetto all'inizio - spiega il brasiliano - ci siamo fidati troppo. Invece di uscire siamo rimasti ai box pensando che fosse sufficiente per entrare nei primi 15. Me la prendo con tutti. Con me stesso, con il mio ingegnere e con tutti quelli che lavorano al box", ha detto Massa, vice campione del mondo in carica. Il pilota di San Paolo ha ha terminato anzitempo l'iter delle qualifiche odierne a causa di una errata strategia del team di Maranello, convinto che il miglior tempo ottenuto da Massa in appena quattro giri (al box Ferrari si puntava a risparmiare un nuovo set di gomme) sarebbe bastato ad accedere alla seconda fase. "Per noi questo è un campanello di allarme, vuol dire che dobbiamo usare le gomme e che bisogna utilizzare quello che abbiamo", ha detto Massa, "perché superare ogni sessione delle qualifiche è molto difficile".

"Il problema principale è che, in questo momento, non siamo sufficientemente veloci per lottare per le prime posizioni". Kimi Raikkonen non nasconde le difficoltà della Ferrari in questo avvio di stagione. Il finlandese parla dopo le qualifiche del Gp di Malesia: "La macchina non è carente in qualche area in particolare ma non abbiamo abbastanza aderenza per essere veloci come chi ci sta oggi davanti", prosegue Raikkonen. "Sarà una gara molto lunga. Cercheremo di sfruttare la partenza: in Australia era stata molto buona ma non c'era molto spazio mentre qui il rettilineo è lungo e la pista larga. Inoltre, il passo, come abbiamo visto ieri, è competitivo. Dobbiamo migliorare la prestazione ma, ovviamente, sarà importante fare chiarezza al più presto sulle regole per capire in che direzione muoverci. Entrambi i tipi di gomme - conclude - si comportano bene sulla distanza: cercheremo di approfittarne".

Tutti i siti Sky