Caricamento in corso...
20 aprile 2009

Zanardi: ''Il miracolo Red Bull parte da lontano''

print-icon
fes

La festa in casa Red Bull dopo il trionfo nel Gp di Cina

Il pilota italiano tesse le lodi del team di Vettel, in trionfo a Shanghai: ha ottimi tecnici, come Adrian Newey che ha progettato le Mclaren campioni del mondo e un pilota che sta dimostrando di poter diventare un campionissimo. GIOCA A FORMULA SKY

DI' LA TUA SUL FORUM DEDICATO ALLA F1

SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

"Il miracolo della Red Bull parte da lontano. Questa squadra ha origini nel tempo, ottimi tecnici, Adrian Newey che ha progettato le Mclaren campioni del mondo e un pilota come Vettel che sta dimostrando di avere qualcosa in più per diventare un campionissimo". E' il pensiero di Alex Zanardi intervenuto a Radio Anch'io Lo Sport su Radiouno per commentare il Gp della Cina, che ha visto tionfare la Red Bull di Vettel.

I tifosi sono delusi per la Ferrari, ancora a secco di punti. "Farei una piccola precisazione - continua Zanardi - in ogni ambiente professionale per ottenere risultati è importante desiderarlo, la Ferrari ha il supporto degli appassionati, un gran seguito mediatico e sente la responsabilità di tutto questo. Gli uomini Ferrari devono trovare la forza di far guadrato davanti al talento di ogni loro membro perché sono persone capaci, poi non si deve dimenticare che nel mondo della F1 vince l'eccellenza, la Ferrari ha avversari dotati di ottime risorse ed è normale che si possano avere momenti di appartamento. Negli ultimi anni la Ferrari ha lasciato tutti a guardare e non bisogna vergognarsi quando si prende qualche batosta. Io sono fiducioso che gli uomini a capo di Maranello si prendano la propria rivincita".

Bernie Ecclestone sostiene che i recenti cambi di regolamento stanno aiutando ad incrementare lo spettacolo. "Sono d'accordo con Ecclestone perché sul piano dello spettacolo la F.1 ha lasciato a desiderare negli ultimi tempi prosegue Zanardi - Questo sport spesso stravolto ha pagato un dazio nella capacità di produrre spettacolo e queste ultime modifiche sembrano avere ottenuto lo scopo". Zanardi esprime il proprio parere anche sulla polemica dei diffusori: "La polemica sui diffusori è stata ingigantita, la Fia ha dato delle regole e l'interpretazione di Brawn e dei suoi colleghi è stata ardita ma legali. Ricordiamoci che due tecnici della ex Honda sono finiti uno alla Williams e l'altro alla Toyota e sono i team che hanno adottato questa soluzione che si è dimostrata intelligente, sono stati molto astuti. Le altre squadre hanno fatto un appello alla Fia solo per vederci chiaro piuttosto che per far squalificare le altre tre".

Tutti i siti Sky