Caricamento in corso...
23 aprile 2009

Bahrain, Raikkonen: ''Non siamo veloci, sì al Kers se...''

print-icon
rai

Kimi Raikkonen in Bahrain

Nella giornata di prove libere la Ferrari di Massa monterà il sistema di recupero dell'energia cinetica, Kimi no: vuole più garanzie. Soltanto a fine giornata una decisione sulla macchina del finlandese per il resto del fine settimana. GIOCA A FORMULA SKY

DI' LA TUA SUL FORUM DEDICATO ALLA F1

SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

"Non siamo dove io e la squadra vorremmo essere. Semplicemente, al momento, non siamo abbastanza veloci. Il KERS? Se funziona bene voglio usarlo". Kimi Raikkonen fa un primo bilancio di questo inizio di stagione per la Ferrari. Che definire deludente è dire poco. Anche per questo a Maranello si aspetta con ansia il 10 maggio, giorno del GP di Spagna a Barcellona, quando arriveranno nuove componenti per le F60. Una sorta di ultima spiaggia per la Ferrari che deve raddrizzare la stagione. "Ci aspettiamo di avere nuove componenti per la prossima gara in Spagna- ha detto il finlandese- ma la situazione qui sarà ancora difficile. I test che abbiamo effettuato qui in febbraio ci aiuteranno un po', quindi speriamo di avere un fine settimana meno negativo rispetto alle prime tre gare. Su questa pista la Ferrari si è sempre comportata bene, un aspetto positivo, ma al momento siamo in una situazione molto diversa rispetto a quando correvamo qui le passate stagioni".

Nella giornata di prove libere la F60 di Felipe Massa monterà il KERS, quella di Raikkonen no. Soltanto a fine giornata una decisione sulla macchina del finlandese per il resto del fine settimana. "Usiamo il Kers domani e poi potremo prendere una decisione per il resto del fine settimana- ha detto- Se funzionerà bene, allora voglio usarlo, visto che probabilmente ci renderà più veloci in qualche parte del tracciato. Non fa una differenza enorme, ma vale comunque la pena di usarlo".

Per quanto riguarda il futuro Raikkonen è comunque convinto che ci sarà un miglioramento nelle prestazioni della Ferrari: "Tornando indietro agli ultimi test invernali, sapevamo già che non eravamo dove volevamo essere, quindi adesso abbiamo bisogno di lavorare duramente. Possiamo capovolgere la situazione, ma ci vorrà del tempo, in quanto una volta che sei dietro non è facile raggiungere i primi. A ogni modo, mi aspetto di essere più vicino ai leader della classifica non appena cominceremo a correre in Europa".

"Avremo il Kers, che forse potrà aiutarci a migliorare le prestazioni- ha detto invece Felipe Massa- in modo da avere qualche buona indicazione che possiamo migliorare velocemente. Ma non si puo' mai dire, come non puoi mai sapere cosa stanno facendo le altre squadre. Noi vogliamo fare il nostro lavoro nel migliore modo possibile, per uscire da questo momento difficile. In generale dobbiamo migliorare le nostre prestazioni e l'affidabilita' che e' il grande problema. Abbiamo pero' le idee per arrivare alla soluzione".

Se anche domenica Raikkonen e Massa non andranno a punti, per la Ferrari si trattera' della quarta volta di fila in questa stagione: mai successo nella storia della F1. "Ma non e' per questo motivo che c'e' pressione su di noi- ha detto il brasiliano- La pressione c'e' anche se vinci. Ma l'importante non e' quello che viene scritto, lo e' quello che noi sappiamo da dover fare per uscire da questo momento. L'atmosfera nel team? Buona, tutti siamo motivati e tutti lavoriamo sodo. Io credo nella squadra e sono con loro al 100%". Nel 2008 Massa vinse davanti a Raikkonen. "Vincere anche quest'anno? Non si puo' mai dire- ha detto ancora Massa- Ma sicuramente non e' facile. Possiamo fare una buona gara. Dobbiamo iniziare il nostro campionato, fino a ora non l'abbiamo ancora fatto".

Tutti i siti Sky