Caricamento in corso...
10 maggio 2009

Massa si arrende: ''Il Mondiale? Bisogna essere realisti''

print-icon
mec

La delusione dei meccanici della Ferrari... Nei primi 5 GP del Mondiale le Rosse portano a casa solo 6 punti

La delusione del brasiliano, costretto a rallentare nei giri conclusivi per mancanza di benzina. Alla fine sarà sesto, ma l'inconveniente gli ha fatto perdere due posizioni: ''Non ci credevo, ho rischiato di non finire la gara''. GIOCA A FORMULA SKY

GUARDA LA SEQUENZA FOTOGRAFICA DELLO SPETTACOLARE INCIDENTE

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1


GIOCA E VINCI CON FORMULA SKY

"Un finale da dimenticare però è stata una gara in cui ho lottato dall'inizio alla fine, abbiamo dimostrato il nostro passo anche se abbiamo perso dei punti importanti". L'amarezza di Felipe Massa. Il brasiliano della Ferrari ha chiuso il GP di Spagna al sesto posto. Per lui sono i primi punti della stagione, ma il risultato sarebbe potuto essere migliore. Invece alla fine ha dovuto rallentare perché non aveva più benzina. "Non ci credevo- ha detto a Sky- però alla fine ho dovuto fare quello che mi dicevano altrimenti rimanevo in pista".

Riprendere Button nel Mondiale? ''Non credo", dice il verdeoro. "Anche se cresciamo in maniera notevole e li superiamo, loro continueranno a fare punti", aggiunge riferendosi ai leader del campionato. "Nella seconda manche delle qualifiche eravamo più lenti di 0"2. Nella terza manche, con la benzina nel serbatoio, eravamo più lenti di 0"4. In genere, la situazione in gara è simile: 0"2 a giro sono una differenza notevole, questa è la fotografia della situazione attuale", dice riferendosi alle gerarchie che caratterizzano la  stagione. Almeno una bella notizia: diventerà papà. "Sì, diventerò papà e sono molto felice di questo perché e' una cosa che non ha parole per essere spiegata".

Un weekend da dimentcare per Kimi Raikkonen, costretto al ritiro al 19° giro: ''E' successo forse qualche cosa al traction-control - ha spiegato Raikkonen poco dopo il ritiro - Ho semplicemente avuto qualche problema e mi sono dovuto fermare".

"La macchina ha  dimostrato di essere competitiva, ma il rammarico è fortissimo perché i problemi di affidabilità continuano a essere troppi. Bisogna reagire, mettere in fila tutte le difficoltà, insomma serve una svegliata generale". Non è tenera l'analisi fatta dal direttore della gestione sportiva del Cavallino, Stefano Domenicali. I tre punti rimediati alla fine da Felipe Massa non portano il sorriso tra le Rosse: Kimi Raikkonen fuori al 19/o giro prima e il  rifornimento non completo sulla F60 del brasiliano hanno ancora una volta compromesso il riscatto della scuderia di Maranello.

"Non è quello che volevamo - prosegue Domenicali - Il  problema su Kimi lo dobbiamo analizzare, forse è di natura idraulica. Su Massa o un problema di reflusso o di serbatoio, comunque è entrata meno benzina anche al primo pit stop e alla fine abbiamo dovuto gestire la gara, e Massa, che ha rischiato  di dover fare la terza sosta, ha fatto una gara straordinaria".  Domenicali è duro, e chiede a tutta la squadra di lavorare con la mentalità giusta: "La macchina ha fatto un grande salto, ma  allo sviluppo non sono corrisposti i risultati e portiamo a casa troppi pochi punti. Bisogna mettere fine ai problemi, ma tutti, con razionalità e molta determinazione".

Tutti i siti Sky