Caricamento in corso...
29 maggio 2009

Tutti i team Fota iscritti con riserva al Mondiale 2010

print-icon
mon

Il presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo

Lo rende noto in comunicato la stessa associazione delle scuderie di Formula 1. Anche la Ferrari ci sarà: com'è noto, era stata la Casa di Maranello ad annunciare il ritiro nel caso fossero state confermate le nuove regole volute da Mosley

MONTECARLO TRA F1 E GLAMOUR: GUARDA LE FOTO

VOTA IL SONDAGGIO NEL FORUM DELLA F1

GIOCA E VINCI CON FORMULA SKY

"Tutti i team della Fota, Ferrari compresa, si  sono iscritti con riserva al Mondiale 2010 di Formula 1". Lo rende  noto la Fota, l'associazione delle scuderie di Formula 1. La Fota comprende le 10 squadre che partecipano al Mondiale 2009. Al campionato 2010, quindi, si è iscritta con riserva anche la Ferrari.

"La Fota conferma l'impegno a lungo termine dei suoi componenti nel Mondiali 2010 e ha raggiunto un accordo unanime per ulteriori e significative azioni per la riduzione dei costi per la partecipazione al Mondiale nei prossimi 3 anni, con la creazione di un meccanismo che preservi la competizione tecnologica, la sfida sportiva e, allo stesso tempo, faciliti l'ingresso di nuovi team nel Mondiale", dice l'associazione delle squadre in una nota.

"Queste  misure -affermano i team- sono in linea con quello che è già stato deciso nel 2009 nella Fota e che ha consentito di ottenere rilevanti  risparmi su motori e cambio". L'iscrizione delle squadre al Mondiale 2010 è avvenuta sulla base di alcuni punti. Secondo il primo, "il Patto della Concordia (che definisce le regole e i parametri commerciali del campionato) viene firmato da tutte le parti coinvolte prima del 12 giugno 2009, quindi tutti i team della Fota si impegneranno a correre in Formula 1 fino al 2012. Il rinnovo del Patto garantirà sicurezza al futuro dello sport vincolando tutte le componenti in un rapporto formale che assicurerà stabilità attraverso una governance equilibrata".

I team si iscrivono (alla mezzanotte di oggi scadeva il termine ultimo, ndr) a queste condizioni: 1) che il Patto della  concordia venga sottoscritto da tutti prima del prossimo 12  giugno. Il rinnovamento di questo accordo sarà a garanzia del futuro e assicurerà la stabilità; 2) Le norme del 2010 devono essere quelle già in vigore, salvo le modifiche apportate in conformità con le proposte fatte dalla Fota alla Fia. "Le scuderie - conclude il comunicato della Fota - guardano al futuro con ottimismo e a una collaborazione produttiva con la  Federazione, volta a stabilire basi solide per un futuro stabile  e sano della F1".

Anche la Lola, intanto, vuole tornare in F1. E per farlo ha annunciato di aver presentato la sua iscrizione al Mondiale 2010. Il team inglese, con sede ad Huntingdon, aveva già espresso il suo desiderio nel mese scorso, dopo l'annuncio delle regole 2010 da parte del Consiglio mondiale della Fia (il tetto ai budget). La Lola è stata in F1 dal 1962 al 1997.

Tutti i siti Sky