Caricamento in corso...
13 luglio 2009

FORMULA SKY, adesso è la Red Bull la squadra da battere

print-icon
fel

Vettel e Webber meglio di Button e Barrichello... e tra i 4 litiganti magari potrebbe essere Felipe Massa a godere

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA E VINCI CON FORMULA SKY

In Germania lo hanno dimostrato, le Red Bull sono in questo momento le monoposto da battere e anche l’accoppiata Vettel-Webber al momento sembra nettamente superiore al duo Button-Barrichello che aveva dominato la fase iniziale del campionato. Anche le quotazioni di Formula SKY la pensano allo stesso modo visto che Button adesso è sceso a 160 fantamilioni raggiunto da Vettel.

Tra due settimane si correrà in Ungheria, a 19 chilometri da Budapest nel Gran Premio che potrebbe risultare decisivo per assegnare l'ambito premio della seconda fase, il GP d'Italia, e per chi vorrà fare punti una di queste prime quattro guide dovrà per forza essere in macchina in una Fantascuderia che si rispetti.

Sin dalla prima gara del 1986 vinta da Nelson Piquet il tracciato ungherese si è dimostrato atavicamente ostico ai sorpassi ed lunghissimo durante lo svolgimento dei suoi 70 giri da oltre 4380 metri di sviluppo. Per anni il risultato in prova è stato determinante, quasi come a Montecarlo tanto che per trovare vere sorprese nel palmares della gara  dobbiamo cercare gare “bagnate” come quella del 2006 che vide Button vincere con la sua Honda o quella del 1997 quando Damon Hill con la sua Arrows dominò la gara prima di arrendersi a Villeneuve proprio all’ultimo giro a causa di un guasto meccanico.

Le prove saranno comunque fase fondamentale della gara e di Formula SKY anche se dal 2003 sorpassare da questi parti è diventato più facile dopo l’allungamente del rettilineo e i lavori di risistemazione di due curve che hanno convinto Ecclestone a confermare il GP di Ungheria almeno fino al 2011. Consigli per gli acquisti? Tra le occasioni senza dubbio Kovalainen, in crescita in Germania e annunciato in gran forma sul circuito dove lo scorso anno vinse. Vittoria amara per il popolo ferrarista quella della Mclaren che approfittò della fumata bianca di Massa costretto al ritiro quando era in testa alla gara e stava per vincere il suo primo Gran Premio di Ungheria della carriera. Proprio Massa ormai stabile in prima fascia potrebbe essere la valida alternativa ai top driver del mondiale cosi come la Ferrari che potrebbe essere la scuderia più equilibrata del momento al costo di 50 fantamilioni. Un ultima nota per la Force India apparsa in forte cerscita. Bene Sutil e Fisichella e benissimo la nuova aerodinamica, ormai la Toro Rosso è superata, e la BMW, strano ma vero è nel mirino...

Tutti i siti Sky