Caricamento in corso...
14 luglio 2009

Button non teme la Red Bull: "La Brawn Gp tornerà forte"

print-icon
but

Button (a sinistra nella foto, poi Webber e Barrichello) suona la carica e promette: "La Brawn Gp tornerà grande"

Le due doppiette consecutive infilate dalla Red Bull tra Gran Bretagna e Germania lasciano tranquillo il leader del Mondiale. Jenson gurada al Gp d'Ungheria e dice: "Vincere lì ci farebbe guardare con meno amarezza alle ultime prove". GIOCA A FORMILA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA E VINCI CON FORMULA SKY

Da una parte preoccupato per lo straordinario stato di forma messo in mostra dalle Red Bull con le due doppiette consecutive infilate tra Gran Bretagna e Germania, Jenson Button è convinto che fra due settimane in Ungheria la sua Brawn-Mercedes "tornerà forte" e allora ci sarà da essere solo che felici dei punti comunque conquistati con il sesto posto di Silverstone e il quinto del Nuerburgring. "Sono felice che queste due gare siano ora alle spalle, anche se speravo di raccogliere qualcosa in più", ha ammesso però il pilota inglese leader della classifica iridata. "Adesso è meglio mantenere la calma. Si può chiedere al team di migliorare in questo o in quell'altro aspetto, ma loro sanno benissimo cosa fare. Dobbiamo solo pensare a migliorare la macchina quel poco che si può. Sappiamo poi cosa significa ritrovarsi a centro gruppo, quindi sappiamo anche individuare quei dettagli che ci potranno permettere di tornare ad essere perfetti e competitivi".

Button guida sempre saldamente il Mondiale con 21 punti di vantaggio sul tedesco Sebastain Vettel, vittorioso a Silverstone, e 23,5 sull'australiano Mark Webber, primo al Nuerburgring, mentre il suo compagno di squadra, il brasiliano Rubens Barrichello è quarto a -24, unico dei piloti in lotta per il titolo a non avere ancora vinto una gara. "Dobbiamo riflettere, ma non è certo il caso di disperarci come se avessimo già perso il Mondiale", ha detto Button. "E' invece il caso di darci una svegliata e di ricominciare a fare la differenza. In Ungheria avremo nuove componenti, sappiamo già che lì saremo forti, ma non sappiamo quanto forti".

Tutti i siti Sky