Caricamento in corso...
24 luglio 2009

Kimi: "Macchina ok". Ma Massa boccia la Ferrari in Ungheria

print-icon
hun

Felipe Massa durante una pausa ai box nel venerdì di prove libere sul circuito dell'Hungaroring

Pareri contrapposti al box Ferrari dopo le prove libere sul circuito dell'Hungaroring dove domenica si correrà il Gp d'Ungheria. Raikkonen soddisfatto della vettura, mentre Massa non nasconde la sua delusione. GUARDA IL VIDEO E GIOCA A FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA E VINCI CON FORMULA SKY

IL CIRCUITO DELL'HUNGARORING

SCOPRI CHE TEMPO FARA' A BUDAPEST DURANTE PROVE, QUALIFICHE E GARA SUL NUOVO SITO DEL METEO DI SKY

"La macchina oggi non era affatto male: ci sono ancora delle piccole cose su cui possiamo lavorare per renderla più veloce ma, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatto". Kimi Raikkonen è il volto sorridende nel box della Ferrari dopo le prove libere del Gp d'Ungheria. Il finlandese, a differenza del compagno di squadra Felipe Massa, giudica positivamente il rendimento della sua F60 con cui ha ottenuto il settimo e  l'undicesimo tempo nelle due sessioni sull'asfalto dell'Hungaroring. "Quest'anno le gomme supersoft sono sempre state molto difficili da gestire ma qui sembra che la situazione sia un po' più semplice sotto questo profilo. Vedremo cosa riusciremo a fare domani  ma certamente questo è un venerdì migliore degli ultimi che ho avuto", dice il campione del mondo 2007. "Visti i tempi molto ravvicinati dovremo cercare di fare il  massimo per ottenere una buona posizione in griglia. Secondo me le prestazioni delle varie vetture sembrano essere su questa pista un po' più vicine fra loro", conclude.

"Non sono contento di come sono andate le cose oggi". Felipe Massa invece non usa mezze misure per  commentare le prestazioni della sua Ferrari nella prima giornata di prove libere del Gp d'Ungheria. Il pilota brasiliano ha chiuso la prima sessione con l'ottavo tempo e la seconda con il diciottesimo. "Ho faticato molto per trovare un bilanciamento appena accettabile della vettura e per avere un po' di aderenza dalle gomme,  in particolare con quelle più dure, tanto che non sono riuscito a fare un vero long run con nessuno dei due tipi di pneumatici", aggiunge il paulista. "Inoltre, nell'ultima parte della seconda sessione ho avuto un  problema sulla sospensione posteriore dopo un'uscita di pista che mi  ha fatto perdere del tempo prezioso. Qui di solito le condizioni cambiano molto giorno per giorno e spero davvero che sia così anche stavolta", conclude.

Tutti i siti Sky