Caricamento in corso...
02 agosto 2009

Ecclestone fa le carte a Schumi: "E' forte, vincerà ancora"

print-icon
spo

Ecclestone, patron della F1, non ha dubbi: "Schumi vincerà ancora"

"Big Bernie", patron della F1, accoglie con entusiasmo il ritorno in pista del tedesco e lo riempie di complimenti: "Intelligente, ragionevole, integro fisicamente. La carta d'identità non è un problema". GIOCA A FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

MASSA, IL VIDEO DELLO SCHIANTO


MASSA, LA FOTOSEQUENZA DELLO SCHIANTO

MASSA, IL FOTORACCONTO DELLA CARRIERA

SCHUMI, IL FOTORACCONTO DELLA CARRIERA

"Michael è forte, vincera"'. Bernie Ecclestone, patron del Mondiale di Formula 1, non ha dubbi: Michael Schumacher tornerà al volante della Ferrari con un ruolo da protagonista. Il 40enne pilota tedesco sostituirà lo sfortunato brasiliano Felipe Massa a partire dal Gp d'Europa, in programma il 23 agosto a Valencia. "E' una grande notizia, è bello rivedere Michael al volante della Ferrari. Non vedo l'ora di osservarlo di nuovo all'opera", dice Ecclestone alla Bild am Sonntag.

Schumi ha lasciato il circus alla fine del 2006. Ora, si appresta a tornare al volante dopo 3 anni di stop. "Ho parlato spesso con lui dell'ipotesi di un ritorno", dice 'Big Bernie'. Il tedesco non ha chiesto consigli al patron del Mondiale. "No, perché avrebbe dovuto? Lui e la Ferrari hanno esperienza sufficiente", Ecclestone dribbla anche le domande relative alle vicende della famiglia Schumacher: Corinna, la moglie del 'Kaiser', come reagirà davanti alla scelta del marito? "Io non sono Corinna -dice il patron-. Ma i due avranno parlato e Michael è una persona ragionevole".

In fondo, non ci sono particolari motivi di preoccupazione: "Correre è pericoloso per lui come lo era prima. Niente di più e niente di meno". Nessun dubbio sull'integrità fisica del pilota di Kerpen. "Michael è intelligente, non è un idiota. Nessuno è mai stato in forma e ben allenato come lui e la situazione sarà sempre la stessa. I test fisici non costituiranno un ostacolo per lui", dice Ecclestone. La carta d'identità non è un problema: "Quando corre, è veloce. Non sarebbe tornato se non fosse stato in condizione di correre".

Tutti i siti Sky