Caricamento in corso...
02 agosto 2009

Massa, il miracolato: "Sono fortunato ad essere ancora vivo"

print-icon
mas

Vivo per miracolo. Felipe Massa è tornato a parlare dell'incidente dell'Hungaroring

Il brasiliano della Ferrari a News of the World torna sul terribile incidente dell'Hungaroring: "Quando mi sono svegliato non sapevo cosa mi fosse successo". Lunedì sarà dimesso e tornerà a casa con la moglie Rafaela. GIOCA A FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

MASSA, IL VIDEO DELLO SCHIANTO


MASSA, LA FOTOSEQUENZA DELLO SCHIANTO

MASSA, IL FOTORACCONTO DELLA CARRIERA

SCHUMI, IL FOTORACCONTO DELLA CARRIERA

Ammettendo di avere avuto "fortuna per essere ancora vivo", Felipe Massa non ricorda nulla dell'incidente nelle qualifiche del Gran Premio d'Ungheria ed è certo che avrà la possibilità di "tornare a correre" in Formula 1. "Quando mi sono svegliato non sapevo perché mi trovavo in ospedale, quindi ho chiesto cosa mi era successo", avrebbe detto il ventottenne pilota brasiliano della Ferrari al tabloid inglese News of the World. "Ho cercato di togliermi da solo tutti quei tubi, mio fratello Eduardo mi ha fermato, abbiamo lottato. L'incidente? Non ricordo assolutamente nulla".

Massa è stato colpito sul casco dalla molla di un ammortizzatore volata via dalla BrawnGp del connazionale Rubens Barrichello, quindi è stato operato per le fratture riportate al cranio e nella zona dell'occhio sinistro: si è temuto per la sua vita e per la sua vista. "Era la mia gara, quando mi hanno svegliato dal coma non potevo credere che aveva vinto Lewis Hamilton davanti a Kimi Raikkonen". Massa, come previsto, lascerà domani l'ospedale militare AEK di Budapest e tornerà a casa con la moglie Rafaela e il medico personale Dino Altmann.

Tutti i siti Sky