Caricamento in corso...
09 agosto 2009

Hamilton: "Se a Valencia batto Schumi non esulto"

print-icon
lew

Lewis Hamilton sul podio del Nurburgring, al primo successo della stagione

Il campione del mondo della McLaren parla del ritorno in pista del tedesco: "Parte penalizzato, arriva in questo momento della stagione senza aver avuto le stesse esperienze di tutti gli altri. Se arrivo davanti a lui non festeggio". GIOCA A FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA A FORMULA SKY

SCHUMI, IL FOTORACCONTO DELLA CARRIERA

"Schumi parte penalizzato, se arrivo davanti a lui non festeggio". Michael Schumacher può contare sulla solidarietà e sul "sostegno morale" di Lewis Hamilton, attuale campione del mondo di Formula 1. Il 40enne pilota tedesco tornerà al volante nel Gp d'Europa, in programma a Valencia il 23 agosto. Schumi si accomoderà nell'abitacolo della Ferrari F60 senza aver effettuato test con la monoposto del Cavallino. "Michael è penalizzato, arriva in questo momento della stagione senza aver avuto le stesse esperienze di tutti gli altri", dice il pilota inglese della McLaren-Mercedes in un'intervista al "Mail on Sunday". Se  si legge tra le righe, si ha l'impressione che Hamilton non consideri Schumi un rivale di primissimo piano.

"Sarebbe scorretto dire che sareri entusiasta di finire davanti a lui a Valencia, quella sarà la sua prima gara della stagione", dice il driver che a Budapest, nel Gp d'Ungheria appena disputato, ha conquistato il primo successo della stagione. Hamilton è entrato nel circus nel 2007, proprio pochi mesi dopo il ritiro di Schumi. Tra un paio di settimane, quindi, sull'asfalto spagnolo andrà in scena il primo confronto diretto tra i rappresentanti di due diverse generazioni di driver. "Il ritorno di Michael è elettrizzante. E' uno dei più grandi di questo sport, una leggenda. Sarà un onore e un privilegio competere con lui, tutto il mondo starà a guardare. Non ho ancora parlato con lui, ma lo farà al circuto", aggiunge.

Tutti i siti Sky