Caricamento in corso...
17 agosto 2009

Accolto il ricorso Renault: potrà correre il Gp d'Europa

print-icon
alo

La Renault potrà correre il Gp d'Europa. Gli organizzatori della corsa possono goire per la presenza di Alonso, l'idolo di casa

La Corte d'appello della Fia ha modificato la sanzione con una multa di 50.000 dollari. Il team avrebbe dovuto saltare la prossima gara per l'incidente avvenuto a Budapest quando Alonso perse una ruota durante un pit stop. GIOCA A FORMULA SKY

La Renault potrà correre il Gp d'Europa (così su SKY), in programma domenica 23 agosto a Valencia. La Corte d'appello della Federazione internazionale (Fia) ha modificato la sanzione che avrebbe escluso il team dalla prossima gara del Mondiale di Formula 1. La Corte ha inviato un richiamo formale al team, sanzionato anche con una multa di 50.000 dollari per l'episodio che si è verificato durante il recente Gp d'Ungheria. Nella gara disputata a Budapest, la squadra mandò in pista la monoposto di Fernando Alonso con una ruota montata male. Lo spagnolo perse la ruota creando una situazione estremamente pericolosa.

La Renault, rende noto la Fia, ha riconosciuto la violazione regolamentare: il team ha ammesso di non aver assicurato le condizioni di sicurezza richieste dopo il pit-stop eseguito in maniera imperfetta. Allo stesso tempo, ha chiesto alla Corte di riconsiderare la severità del provvedimento adottato in primo grado dagli steward. In appello, quindi, la sospensione è stata trasformata in una reprimenda e in una multa. La decisione adottata oggi fa felici anche gli organizzatori del Gp di Valencia: nel weekend Alonso, l'idolo di casa, sarà regolarmente in pista.

FELIPE MASSA, L'INCIDENTE: GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO


COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA A FORMULA SKY

Tutti i siti Sky