Caricamento in corso...
30 agosto 2009

Raikkonen rompe il ghiaccio: a Spa la prima vittoria Ferrari

print-icon
rai

Kimi Raikkonen regala alla Ferrari la prima vittoria della stagione (foto Ap)

Il finlandese regala alla scuderia di Maranello il primo trionfo della stagione. Alle sue spalle Fisichella che partiva dalla pole. Terzo Vettel, Badoer ultimo. Button e Hamilton out nelle fasi iniziali della gara. GUARDA LE FOTO E GIOCA A FORMULA SKY

Ci sono voluti dodici Gran Premi per vedere una Ferrari tagliare il traguardo per prima: c'è riuscito in Belgio Kimi Raikkonen, che sul circuito di Spa-Francorchamps ha preceduto la Force India di Giancarlo Fisichella e la Red Bull di Sebastian Vettel. Un'altra gara da infilare nel dimenticatoio per Luca Badoer che, alla seconda corsa stagionale, taglia il taguardo per ultimo. Il leader del Mondiale Jenson Button e il campione iridato Lewis Hamilton si ritirano nelle fasi iniziali della gara perché coinvolti in un incidente.

A punti anche il polacco Robert Kubica con la Bmw), il compagno di squadra Nick Heidfeld, il finlandese Heikki Kovalainen (McLaren), il brasiliano Rubens Barrichello (Brawn GP) e il tedesco Nico Rosberg (Williams). Jenson Button, nonostante il ritiro, rimane saldamente al comando della classifica iridata con 72 punti. Barrichello insegue a quota 56, Vettel è terzo con 53 punti. La Brawn GP domina tra i costruttori con 128 punti, la Red Bull è seconda con 104,5.

I verdetti maturano alla fine di un pomeriggio che si infiamma subito. Pronti, via e dopo poche curve succede il patatrac. Fisichella difende la pole position ma nel cuore del gruppo si innesca una carambola che mette k.o. 4 monoposto: le vittime più illustri sono Button e Hamilton. Con i due big inglesi escono di scena anche il francese Romain Grosjean e lo spagnolo Jaime Alguersuarsi, costretti ad abbandonare le ammaccate Renault e Toro Rosso. Il disastro coinvolge indirettamente anche Jarno Trulli: l'abruzzese danneggia la sua Toyota nelle fasi iniziali, non può sfruttare la seconda posizione di partenza e sprofonda nell'anonimato prima del ritiro.

Il caos non fa passare in secondo piano lo splendido avvio di Raikkonen: al semaforo verde il finlandese schizza dalla sesta alla seconda posizione e si incolla alla Force India di Fisichella. Dopo 3 giri alle spalle della safety car, si comincia a fare sul serio e il pilota romano deve cedere strada alla F60:  Raikkonen passa e prova a scappare. Chi si aspetta di assistere ad un  monologo rimane deluso. A sorpresa, la prima serie di soste ai box cambia il copione del Gp nelle zone più nobili. Con le gomme dure, la F60 di Raikkonen  soffre per qualche giro e Fisichella riesce a ridurre il gap a meno di un secondo. Alla coppia di testa si aggiunge Fernando Alonso, che assiste allo spettacolo con un ritardo di appena 2"7 rispetto al leader quando si taglia il traguardo virtuale di metà gara al 22° passaggio. Le ambizioni dell'iberico evaporano subito dopo: un problema alla ruota anteriore sinistra costringe l'asturiano a parcheggiare la sua Renault.

Il duello Raikkonen-Fisichella si sposta dalla pista alla pit-lane: i due contendenti arrivano ai box insieme nel 31° giro ed escono in coppia, davanti c'è sempre la rossa con targa finlandese. L'italiano è l'ombra del finlandese fino alla bandiera a scacchi, il  orpasso non arriva: primo Raikkonen, che trionfa sull'asfalto belga per la quarta volta in carriera, secondo Fisichella.

Intanto dal paddock si parla anche di mercato piloti, ed è categorica la smentita di Flavio Briatore alle voci secondo cui la Ferrari annuncerà l'ingaggio di Fernando Alonso. "Sono cose assolutamente non vere - dice il team principal della Renault - Non ha senso. Continuate a dire cose che assolutamente non possono succedere".

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

GIOCA A FORMULA SKY


FELIPE MASSA, L'INCIDENTE: GUARDA L'ALBUM FOTOGRAFICO 

Tutti i siti Sky