Caricamento in corso...
05 ottobre 2009

Raikkonen: ''Nel 2010 corro per vincere o me ne sto a casa''

print-icon
rai

Scaricato dalla Ferrari, Kimi Raikkonen potrebbe anche decidere di lasciare la F1 (foto Ap)

Scaricato dalla Ferrari, il finlandese potrebbe anche decidere di abbandonare la F1 al termine della stagione: ''Non mi interessa guidare per il decimo posto, preferisco stare a casa e fare altro''. GUARDA LA FOTOGALLERY DEL GP

Un team vincente e un contratto remunerativo. Altrimenti, meglio stare a casa. Kimi Raikkonen non  prende in considerazione mezze misure per la stagione 2010. Il pilota finlandese lascerà la Ferrari al termine del Mondiale 2009 per lasciare il posto allo spagnolo Fernando Alonso. A 2 gare dalla fine  del campionato, il nordico non sa ancora cosa farà il prossimo anno. La soluzione arriverà nei prossimi giorni? "No", risponde secco il campione del mondo 2007. "Come ho già detto, non ho un contratto per il 2010. Sto valutando diverse opzioni e vedremo cosa succede. Non so quando ci sarà qualcosa da annunciare. Non so nemmeno se ci sarà qualcosa da annunciare", dice.

Il nome di Raikkonen viene accostato alla Mercedes. La casa tedesca potrebbe riportare il finlandese alla McLaren o ''smistarlo'' alla Brawn GP. Norbert Haug, numero 1 di Mercedes Motorsport, ha già  detto che la casa di Stoccarda valuterà i costi in ogni eventuale trattativa. Raikkonen pone un paio di condizioni: "Prima di tutto, un contratto soddisfacente e una monoposto che consenta di lottare per il Mondiale. Non se ne parla nemmeno di andare in una squadra più piccola tanto per guidare". L'importante non è partecipare?  Nient'affatto. Non mi interessa guidare per il decimo posto,  preferisco stare a casa e fare altro. Se non posso avere una squadra all'altezza, con una monoposto all'altezza, ci penserò''.

Se una squadra emergente sogna di ingaggiare il finlandese, deve rassegnarsi ad una risposta negativa. "Voglio avere almeno la chance di vincere. Sin dalla prima parte della stagione bisogna avere una macchina che permetta di avere ambizioni", dice. I paletti di Raikkonen valgono anche quando si parla di un eventuale passaggio nel mondo dei rally. "E' lo stesso discorso", dice il pilota di Espoo. "Non c'è motivo di andare se non c'è una macchina competitiva e una buona squadra.  Bisogna avere la possibilità di essere al top, bisogna avere tutto ciò che serve per puntare alle posizioni migliori", aggiunge. "Non ho mai guidato una macchina da Mondiale rally. Mi sono fatto un'idea nelle competizioni a cui ho partecipato, di sicuro serve molto allenamento. Lì l'esperienza è tutto, è un'altra storia rispetto alla Formula 1", conclude.

GIOCA A FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky