Caricamento in corso...
31 ottobre 2009

Delusione Ferrari ad Abu Dhabi. Raikkonen: ce lo aspettavamo

print-icon
fis

Ad Abu Dhabi Giancarlo Fisichella partirà dall'ultima posizione

In lotta con la McLaren per il terzo posto nella classifica costruttori, la scuderia di Maranello è in netta difficoltà: il finlandese partirà dalla 10a posizione mentre Fisichella è addirittura ultimo. E Hamilton, primo, se la ride. GUARDA LA FOTOGALLERY

Qualifiche difficili per la Ferrari a Yas Marina per il Gp di Abu Dhabi (così su SKY) che chiude la stagione di Formula 1. In lotta con la McLaren per il podio Mondiale, la Ferrari ha visto soltanto un pilota, Kimi Raikkonen, qualificarsi per la seconda sessione, l'accesso alla fase decisiva è stato mancato per pochi centesimi. Il risultato finale vede Kimi in undicesima posizione mentre Giancarlo Fisichella occuperà la ventesima piazza. "Sapevamo che sarebbe stata una sessione molto dura per noi e così è stato" - ha detto Stefano Domenicali - "Del resto, non è che potessimo aspettarci molto di più: conosciamo bene la situazione e dobbiamo soltanto cercare di fare del nostro meglio con il potenziale che abbiamo a disposizione. Kimi ha fatto ancora una volta un bel lavoro, dando il massimo in ogni circostanza. Sarebbe bello chiudere in maniera positiva un anno così difficile - vale a dire conquistando quel terzo posto nella classifica Costruttori che rappresenta il nostro obiettivo - ma siamo consapevoli che la strada domani è tutta in salita, considerata anche la posizione in griglia dei nostri diretti avversari: detto questo, la gara deve essere ancora disputata e in questo sport abbiamo visto tante volte che non si puo' dare nulla per scontato. Quello che è sicuro è che noi ce la metteremo tutta".

"Sapevamo che sarebbe stata dura e non credo che potessimo aspettarci molto di più. Nel primo e nel secondo settore ero abbastanza competitivo ma nell'ultimo avevo molto sottosterzo. Domani sarà dura ma so di poter tenere un buon ritmo: faremo del nostro meglio per conquistare un bel risultato", dice Giancarlo Fisichella. "Mi dispiace di non essere riuscito a fare di più in queste gare con la Ferrari: sarei stato felice di poter ricompensare con dei punti una squadra che ha creduto in me. Non è stato facile adattare il mio stile di guida ad una macchina particolarmente difficile da guidare proprio nel momento in cui si facevano sentire sempre di più gli effetti dell'interruzione dello sviluppo".

"Oggi abbiamo tirato fuori il massimo ma non avevamo la prestazione per entrare in Q3. Già ieri avevamo capito che sarebbe stata dura, quindi questo risultato non è certo giunto inaspettato", spiega Kimi Raikkonen. "Domani cercheremo di fare del nostro meglio ma non sarà sicuramente una corsa facile, anche se sicuramente siamo più competitivi in gara che in qualifica. Quello che posso dire è che l'undicesima posizione è meglio della decima, visto che posso partire dal lato pulito della pista e scegliere il quantitativo di benzina ideale. Per il terzo posto nella classifica Costruttori sarà dura, perché qui la McLaren è molto competitiva: dovremo cercare di fare dei punti e sperare in un aiuto dalla fortuna".

IL FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1


GUIDA TV: IL GP DI ABU DHABI SU SKY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky