Caricamento in corso...
01 novembre 2009

Alonso: in Ferrari per vincere. Kimi: dispiace chiudere così

print-icon
alo

Fernando Alonso è pronto per un'altra importante sfida: vincere con la Ferrari (foto Ap)

Dopo la gara di Abu Dhabi Fernando fissa gli obiettivi per il 2010: ''Ora arriva un'altra importante sfida. E su una Rossa bisogna vincere perché è quello che il mondo si aspetta''. Raikkonen: ''Peccato lasciare il team con questo risultato''. LA GALLERY

"Non posso che avere buone parole per il team che ha dato una svolta alla mia carriera, con il quale ho vinto due titoli mondiali ed è per questo che sull'ultimo Gran premio non ho niente da dire, ho pensato solo a portarlo a termine nella maniera più professionale e poi dimenticarlo". Lo ha affermato il pilota asturiano Fernando Alonso che chiusa la seconda parentesi con il Team Renault, approda a Maranello. "Meglio ricordare quello che è accaduto negli anni scorsi. - ha aggiunto - Adesso arriva un'altra sfida importante per me. Arrivo al team più importante al mondo e bisogna vincere perché è quello che si aspetta tutto il mondo quando guidi una Ferrari".

C'è ch arriva e chi, invece, parte: "Mi dispiace aver chiuso la mia storia con la Ferrari con questo risultato ma quest'anno non siamo mai stati in grado di lottare per vincere in ogni gara, come avremmo voluto". Kimi Raikkonen dice addio alla Ferrari dopo l'ennesima, deludente prestazione della F60. "Non avevamo la macchina per essere competitivi e lo sapevamo. Sicuramente non è stato un bel weekend ma non credo che nessuno di noi abbia qualcosa di cui rimproverarsi: abbiamo fatto il massimo che potevamo con il potenziale a disposizione", dice dopo il 12° posto nel Gp di Abu Dhabi. "Alla partenza l'asfalto era un po' scivoloso e così ho perso una posizione rispetto a Kobayashi, che oggi era  velocissimo. Poi, quando le due Brawn sono ritornate davanti a me dopo il loro primo pit-stop, la nostra corsa è stata definitivamente compromessa e un piazzamento a punti è diventato impossibile", aggiunge il nordico.

Giancarlo Fisichella
chiude la stagione con zero punti: "Ho cercato di dare il massimo, come sempre del resto, e credo di aver fatto una buona gara. Peccato per il drive-through che mi ha compromesso la seconda parte della corsa. Ho fatto una buona partenza e un sorpasso su Grosjean che poi mi è tornato davanti tagliando la chicane ma poi, a sua volta, mi ha fatto passare restituendomi quello che mi ero guadagnato", prosegue il romano. "Mi dispiace di non essere riuscito a dare un contributo alla squadra in termini di punti e di non aver dimostrato pienamente il mio valore. Purtroppo la F60 è molto difficile da guidare, soprattutto in qualifica e partire nelle retrovie è sempre molto penalizzante", osserva ancora. "Ora è arrivato il momento di pensare al futuro: non so ancora se avrò un posto da titolare in qualche squadra ma quello che è certo è che sarò un pilota della Ferrari e ciò mi rende felice", conclude Fisichella.

IL FORMULA SKY


COMMENTA NEL FORUM DELLA F1


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky