Caricamento in corso...
01 novembre 2009

Vettel: peccato sia finita qui... Button: ringrazio la Brawn

print-icon
ult

L'ultimo podio della stagione 2009 di Formula 1: Vettel primo, poi Webber e il campione del mondo Button (foto Ap)

La stagione 2009 di F1 si chiude con la doppietta della Red Bull ad Abu Dhabi, con il tedesco che vince e conquista il 2° posto in classifica: ''Che bel modo per chiudere''. Terzo Button: ''Ringrazio il team per l'anno fantastico''. LA GALLERY

"E' stata una gara fantastica", attacca Sebastian Vettel, commentando in conferenza stampa la sua vittoria nel primo GP di Abu Dhabi che ha chiuso la stagione 2009 e che gli ha regalato il titolo di vice-campione del mondo. "La partenza è stata buona ma non a sufficienza per superare Lewis Hamilton che nel rettilineo ha premuto sul pulsante del KERS ed è andato via - spiega - sapevamo di avere più carburante di lui ma la macchina era un sogno e sono riuscito a tenere il suo passo, poi al pit stop sono andato un po' largo, ma sono uscito bene al tunnel ma era sufficiente per superarlo; poi lui si è ritirato e io avevo un cuscinetto di secondi che mi difendeva dagli altri due (Webber e Button, ndr.)", prosegue Vettel. Quindi elogia la macchina che "è andata bene: sia con le morbide sia con le dure è stato un piacere guidare". Il 'tedeschino' della RedBull analizza la stagione altalenante della sua scuderia. "Nella prima parte abbiamo fatto un po' su e giù, nella seconda, invece, siamo andati molto forte e oggi abbiamo ottenuto la quarta doppietta. Peccato che la stagione sia finita perché la macchina era ancora in crescita".

Tocca poi al compagno di team Mark Webber: "Anche io sono andato bene in partenza: sono riuscito a tenere la posizione e questo era importante, poi qualcuno mi ha colpito sul posteriore alla prima curva e ho temuto per una foratura che per fortuna non c'è stata, quindi ho cercato di tenere il passo di Hamilton e la macchina si è stabilizzata bene con le dure, mentre nell'ultima con le morbide era un po' difficile, e alla fine ho avuto un po' di problemi con la benzina e ho dovuto rallentare. Ho cercato di stare attento ai punti di frenata perché lui aveva un leggero vantaggio nella velocità ma sono riuscito a tenerlo dietro", racconta il pilota australiano sul duello nel giro finale con la Brawn di Jenson Button.

Il neo campione del mondo, sul duello con Webber, aggiunge: "E' stata una corsa divertente", quindi sul duello con la Toyota di Kobayashi nelle fasi iniziali, nel quale mal ha gradito le gomme dure, spiega: "Sapevamo che Kobayashi avrebbe fatto un'unica sosta, mentre io sono rientrato con la macchina pesante ed era difficile giudicare il punto di frenata, per cui ho bloccato le gomme e lui mi ha superato", osserva. E continua: "Dopo il secondo pit stop ho trovato un buon grip con le morbide e la macchina era più bilanciata, riuscivo a tenere la velocità ed è per questo che mi sono avvicinato a Mark; io speravo di superarlo ma lui è difficile da superare, anche se abbiamo guidato entrambi in maniera pulita".

Button, infine, ringrazia il team che gli ha permesso di diventare campione del Mondo. "Ho guidato una macchina sempre competitiva. Ringrazio la Brawn e la Mercedes: abbiamo mantenuto la concentrazione anche se avevamo già vinto in Brasile. Mi congratulo con Vettel per l'ottimo lavoro: era difficile per me superarli".

IL FORMULA SKY

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky