Caricamento in corso...
24 novembre 2009

Briatore chiede i danni alla Fia. Il 5 gennaio la sentenza

print-icon
nel

Flavio Briatore è stato radiato dalla F1 perché accusato di aver ordinato l'incidente di Nelsinho Piquet nel Gp di Singapore del 2008 (nella foto l'urto del brasiliano contro le barriere di Singapore)

Il tribunale di Parigi analizzerà il ricorso presentato dall'ex boss della Renault radiato a vita dalla F1 per il caso Nelsinho Piquet del Gp Singapore 2008. L'imprenditore ha chiesto la cancellazione della sentenza e un risarcimento di un milione di euro

IL CASO PIQUET: PERCHE' BRIATORE E' STATO RADIATO

Il tribunale di Grande Instance di Parigi si esprimerà il prossimo cinque gennaio sul ricorso presentato da Flavio Briatore, l'ex boss del team Renault radiato a vita dalla Federazione Internazionale dell'Automobile per avere truccato il Gran Premio di Singapore del 2008 ordinando al pilota brasiliano Nelson Piquet di causare un falso incidente con la propria monoposto. Philippe Oukarat, avvocato di Briatore, ha spiegato che l'imprenditore italiano ha negato di avere partecipato allo scandalo, uno dei più gravi nella storia della Formula 1, domandando alla corte parigina di cancellare la sentenza di radiazione e condannare la Fia a versargli un risarcimento di un milione di euro. La Fia ha condannato Briatore ed l'ex capo degli ingegneri della Renault, giudicandoli responsabili della vicenda. Symonds ha presentato ricorso allo stesso tribunale parigino domandando di revocare la squalifica di cinque anni ricevuta dalla Fia. Briatore e Symonds non hanno preso parte all'udienza odierna.

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT
  

Tutti i siti Sky