Caricamento in corso...
27 gennaio 2010

Schumi: "Parte del mio cuore resterà per sempre rosso"

print-icon
mer

Schumacher guarda la sua Mercedes GP

Il neo pilota della Mercedes GP: "Il rapporto con la Ferrari sarà sempre splendido". Sulla stagione: "Non vedo l'ora di iniziare e non è detto che dopo questi tre anni mi ritiri. Il nostro obiettivo è vincere un Mondiale". GUARDA LA FOTOGALLERY

LE FOTO DI SCHUMACHER A JEREZ

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1

"Non dovrò inseguire gli altri, assolutamente. La Mercedes mi dà la possibilità di vincere in 3 anni. Ma non è detto che tutto debba finire in 3 anni". Michael Schumacher non vede l'ora di mettersi al volante della Mercedes GP per cominciare la seconda fase della sua carriera. Il 41enne pilota  tedesco ha firmato un contratto di 3 anni con la casa di Stoccarda. Al quotidiano 'Bild', però, prospetta l'ipotesi di continuare a guidare anche oltre la scadenza dell'attuale accordo. "Vincere il Mondiale nella prima stagione forse potrebbe essere un po' troppo ottimistico, ma questo rimane il nostro obiettivo e il nostro stimolo", dice il  sette volte campione del mondo. "Non era un mio desiderio" firmare per 3 anni. "L'idea è stata della squadra, che in questo modo mi ha dimostrato la sua  fiducia. E' splendido, la Mercedes crede in me e mi dà la possibilità di vincere in 3 anni. Ma non è detto poi che tutta debba finire in 3 anni", aggiunge l'ex ferrarista. La Mercedes ha presentato il nuovo team due giorni fa a Stoccarda. Schumi fa coppia con il connazionale Nico Rosberg che a Valencia, nei test in programma da lunedì, sarà il primo a guidare la nuova freccia d'argento. Il Mondiale comincia il 14 marzo con il Gp del Bahrain.

Il legame con la Ferrari non si è spezzato del tutto. "Una parte del mio cuore rimane rossa, così come una parte  del mio garage", dice Schumi. "Non posso dimenticare la Ferrari da  un giorno all'altro. Nel mio garage privato c'è l'ultima monoposto  con cui ho corso nel 2006. Sarebbe pronta per la strada, ma ovviamente non sarebbe proprio legale. Di sicuro non la venderò", dice il campione di Kerpen. Nella prima gara, magari, servirà un pizzico di attenzione in più. "Devo stare attento al cambio gomme, non devo entrare nel box della rossa. Probabilmente i ragazzi della Ferrari mi monterebbero le gomme da pioggia anche se ci fosse un sole splendido. Scherzi a parte: il rapporto con la Ferrari sarà sempre splendido, mi hanno già invitato per la tradizionale partita di calcio durante il weekend", dice ancora. Il passaggio alla Mercedes ha condizionato anche le scelte di Schumi in versione automobilista. "Ora guido una C63 station wagon. Mi serve spazio per i cani...".

Tutti i siti Sky