Caricamento in corso...
02 febbraio 2010

Ferrari padrona a Valencia. Massa: mi sento in ottima forma

print-icon
fel

Felipe Massa sfreccia sulla pista di Valencia con la sua nuova F10

La Rossa guidata dal brasiliano continua a dominare i test in attesa dell'esordio di Alonso. E intanto Ross Brawn elogia Schumacher: "Il ritmo di Michael non è una sorpresa". Barrichello stuzzica: "Fossi Rosberg me ne andrei"

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1

La Ferrari continua a fare da padrona nei test di Valencia. In attesa dell'esordio di Fernando Alonso al volante della nuova F10 in programma domani, nel secondo giorno di prove ufficiali Felipe Massa, a soli sei mesi dal terribile incidente durante le qualifiche del Gp d'Ungheria (guarda la fotogallery), è risultato anche oggi il più veloce in pista, avendo fatto fermare i cronometri sul tempo di 1'11"722. Ovvio che è presto per trarre delle conclusioni sul valore assoluto di questa prestazione ma si tratta comunque di un buon modo per iniziare lo sviluppo della F10. Ciò che è ancor più confortante è il quantitativo di chilometri percorsi finora: ai 102 giri completati ieri si sono aggiunti i 124 di oggi portando il chilometraggio complessivo a superare quota 900. In più, non si sono registrati problemi di affidabilità, a testimonianza della bontà del lavoro fatto dalla squadra ai banchi prova nelle settimane che hanno preceduto il debutto in pista. "Sono contento perché era un po' di tempo che non facevo tanti chilometri di seguito" - ha detto Felipe al termine della giornata - "E' positivo per me perché mi sento bene dal punto di vista fisico ma soprattutto per la macchina che sta iniziando bene la sua vita. Siamo soddisfatti del lavoro svolto fino ad ora: abbiamo lavorato sull'assetto e, nel pomeriggio, anche sul confronto fra le gomme in varie condizioni. Con tanta benzina a bordo la macchina è ovviamente diversa da guidare ma non abbiamo avuto particolari sorprese. Per quanto riguarda le gomme, dovremo capire bene come funzioneranno su piste diverse da questa e più severe e, soprattutto, con temperature più elevate. Dove siamo rispetto agli altri? Impossibile dirlo, è davvero troppo presto!".

"Il ritmo di Michael non è una sorpresa". Ross Brawn, team principal della Mercedes GP, si aspettava il ritorno in grande stile di Michael Schumacher. Nella prima giornata di test a Valencia, il 41enne pilota tedesco ha ottenuto il terzo tempo. "Sarebbe sorprendente se non fosse lì dov'è. Il risultato è stato solo la conferma di quello che entrambi pensiamo: Michael dovrebbe essere competitivo", aggiunge Brawn. "Lui era entusiasta, è bello vederlo così carico", dice riferendosi allo stato d'animo del pilota. "Sappiamo quanto fosse veloce Michael", aggiunge ripensando alla prima fase della carriera del sette volte campione del mondo. "Siamo tutti ottimisti e lo è anche lui. In fondo, non guida davvero una Formula 1 da 3 anni e i primi risultati sono stati estremamente incoraggianti", dice. Schumi sta già dando un contributo notevole: "E' molto preciso quando si tratta di descrivere il rendimento della  monoposto e quando si tratta di indicare ciò che, secondo lui, è necessario. Riesce a trasmettere le sue sensazioni con molta chiarezza e sa indicare la direzione dei cambiamenti. E' sempre stata una sua qualità".

"Vattene subito dalla Mercedes". E' il consiglio che Rubens Barrichello dà a Nico Rosberg. Il veterano brasiliano, che nel 2010 correrà con la Williams, in carriera ha condiviso per anni il box Ferrari con Michael Schumacher. Proprio il 41enne fuoriclasse sarà il compagno del giovane Rosberg  nel team tutto tedesco allestito dalla Mercedes. "Vada via subito. E' l'unica cosa che posso dirgli", dice Barrichello a Valencia, dove 7 squadre sono impegnate nella prima sessione ufficiale di test. "Sarà un lavoro duro. Se può diventare campione in una squadra con Michael, può diventarlo anche in un'altra", dice Barrichello, che nella lunga militanza a Maranello è sempre stato il  numero 2.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky