Caricamento in corso...
18 febbraio 2010

F1, ancora pioggia a Jerez. Guasto per la Ferrari

print-icon
mas

Giornata difficile sul circuito Permanente di Jerez, in Andalusia, dove un forte vento ha condizionato i test pre mondiale. Massa è stato costretto a lungo ai box per un problema di natura meccanica. Di Barrichello, su Williams, il giro più veloce

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1

LA NUOVA RED BULL: LA FOTOGALLERY

LA F10 SENZA VELI: LA NUOVA FERRARI


LE FOTO DELLA PRESENTAZIONE DELLE MERCEDES GP

Ancora una giornata difficile sul 'Circuito Permanente de Velocidad' di Jerez, in Andalusia, dove undici scuderie di Formula 1 sono impegnate nella terza sessione di prove in vista del Mondiale 2010. La pioggia caduta in mattina ha impedito finora di girare con gomme d'asciutto: quando, ad esempio, il pilota della Ferrari Felipe Massa ci ha provato - poco dopo le 14 - si è ritrovato in un attimo sulla ghiaia, per fortuna senza conseguenze per la vettura. Inoltre, si è alzato un forte vento che ha reso ancor più complicata la gestione della monoposto in pista.

Come se non bastassero gli ostacoli naturali - fa sapere il sito ufficiale della casa di Maranello - a rallentare il lavoro della scuderia Ferrari ci si è messo anche un guasto di natura meccanica che ha costretto Massa ad una lunga sosta ai box per la sua riparazione. Si spiega così il numero relativamente limitato di giri completati dal pilota brasiliano che, alle 14.30, aveva raggiunto quota 46, il più rapido nel tempo di 1'28"879, a quasi 2" dall'1'27"145 di Barrichello. Il pilota della Williams è quello che finora ha fatto più chilometri, avendo percorso 74 tornate.

Questa mattina Massa era sceso in pista poco dopo le nove per il consueto giro di installazione. Successivamente, il pilota brasiliano aveva iniziato a girare, ovviamente con gomme da bagnato, per svolgere un programma legato alle procedure da mettere in atto in gara (dal pit-stop alla gestione di una safety-car, tanto per fare due esempi), ma il lavoro è stato interrotto da una bandiera rossa causata dall'uscita di pista della Virgin di Timo Glock. Niente di diverso sulla F10 numero 7 rispetto a ieri: non e' ancora tempo - precisa 'media.ferrari.com' - per lo sviluppo di soluzioni nuove.

Tutti i siti Sky