Caricamento in corso...
18 marzo 2010

Ecclestone firma l'accordo: Gp d'Italia a Monza fino al 2016

print-icon
sky

Gli amici di SKY.it giunti numerosissimi in occasione dell'ultimo Gp di Monza

Roma non ''scipperà'' il Gran Premio a Monza, la conferma ufficiale arriva direttamente dal patron della Formula 1. Intanto Felipe Massa è tornato a commentare la doppietta Ferrari in Bahrain: ''Impossibile avere un inizio di stagione migliore''

IN PISTA CON L'IMPICCATO: VINCI IL GP DI MONZA

La Sias, società che gestisce l'autodromo di Monza, ha siglato l'accordo con Bernie Ecclestone per la proroga del contratto che prevede la disputa del Gran Premio d'Italia di Formula 1 a Monza. Il nuovo accordo è valido fino al 2016.

Intanto Felipe Massa ha commentato la doppietta Ferrari in Bahrain: "Impossibile avere un inizio di stagione migliore di una doppietta ed è esattamente quello che abbiamo fatto Fernando ed io in Bahrain. Erano tanti mesi che aspettavo la prima gara ma ero più eccitato che nervoso quando mi sono seduto in griglia per la prima volta dal Gran Premio di Germania dello scorso anno. Non ho mai avuto dubbi sulle mie condizioni perché tutto quello che facevo era rimasto come prima dell'incidente, sia quando mi allenavo sia quando ero impegnato nella normale vita quotidiana. Tutto quello che avevo in mente in griglia era di fare un buon lavoro per la squadra, partire con il piede giusto in campionato ed evitare errori stupidi''.

''E' importante non sbagliare nella prima gara ma lo era ancora di più per me perché sono sicuro che, se avessi fatto un errore, qualcuno avrebbe detto "Vedi, non è più lo stesso di prima". Non sarebbe stato giusto, perché anche se avessi sbagliato non avrebbe avuto nulla a che vedere con l'incidente. In ogni caso, tutto è andato per il meglio: il primo weekend dell'anno è andato molto bene per me e per la squadra. E' il frutto di una buona macchina e dell'ottimo lavoro del team in Bahrain", sottolinea Felipe

"L'unico problema che ho avuto ha riguardato le alte temperature del motore durante la gara di domenica. Abbiamo dovuto gestire la situazione nella miglior maniera possibile, il che ha significato dover usare una carburazione piu' grassa per circa una trentina di giri, il che pero' ha aumentato i consumi. Pertanto, mi sono trovato anche a dover cercare di consumare meno carburante, cambiando il mio modo di guidare in alcune circostanze. Ora la squadra sta lavorando intensamente per evitare che questo problema possa ripresentarsi in altre circostanze".

"Il primo Gran Premio dell'anno ha confermato le indicazioni emerse dai test di febbraio. Ci sono quattro squadre davanti a tutti: la McLaren, la Red Bull, la Mercedes e noi. Siamo soddisfatto del rendimento della F10 e abbiamo fatto un buon lavoro anche in qualifica, pur se la Red Bull ha fatto la pole ed era un filo più veloce. In gara, forse loro andavano un po' più forte con le gomme morbide mentre noi avevamo un vantaggio con le dure. Nei test, forse loro non erano stati i più veloci in assoluto ma sulla distanza erano stati molto competitivi quindi non siamo rimasti sorpresi della loro prestazione in Bahrain. Tutto considerato, penso che eravamo molto vicini a loro e ciò non fa che rafforzare la necessità di cercare di migliorare la macchina ad ogni gara lungo l'arco del campionato. La lotta sarà molto serrata e lo sviluppo tecnico sarà più importante che mai; conferma Massa.

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1

Tutti i siti Sky