Caricamento in corso...
18 aprile 2010

Button si prende i meriti: "Ma quale fortuna? E' strategia"

print-icon
but

Button e Hamilton festeggiano sul podio

L'inglese della McLaren, vincitore del Gp di Cina, commenta le scelte della sua squadra: "Abbiamo preso le decisioni giuste. Bisogna anche saper leggere le situazioni". Hamilton: "Il contatto con Vettel? Nessuna scorrettezza". LA GALLERY

TUTTE LE DONNE DELLA FORMULA 1: LA FOTOGALLERY

"La macchina andava molto bene, ho conservato bene le gomme. Alla fine ho fatto un errore, ma è stata una vittoria speciale per me". Il campione del mondo Jenson Button con la McLaren è al settimo cielo dopo il trionfo nel Gp di Cina che gli consente di prendere il comando del Mondiale. "E' stato un gran risultato - aggiunge l'inglese - per la squadra".
"L'ingresso della Safety è stato un momento difficile per me - spiega Button - non sapevo cosa sarebbe accaduto dopo aver preso un buon vantaggio. Ho fatto anche un errore nel rettilineo in frenata, è stata una corsa difficile ma l'abbiamo azzeccata. Non bisogna essere solo veloci ma è importante saper leggere le situazioni".

In Australia, un mese fa, Button ha trionfato grazie ad una  strategia azzeccata. Oggi, si è rivelata determinante la decisione di montare gomme slick nella fase iniziale della gara. "Non si tratta di fortuna. Abbiamo fatto la scelta giusta viste le condizioni del  momento. L'asfalto era scivoloso, ma sapevamo che la mescola morbida  avrebbe funzionato a dovere. E' stata una decisione giusta, è stata determinante. Lì si è decisa la corsa", osserva. "Anzi - aggiunge - se la safety car non fosse entrata subito in pista, avremmo potuto  trarre maggiore vantaggio dalla situazione. L'ingresso della safety car ha aiutato chi si è fermato per montare pneumatici intermedi. Io sono rientrato ai box quando le coperture si stavano deteriorando: era il momento adatto".

Gara abbastanza movimentata per Lewis Hamilton con una serie di sorpassi, un duello sulla corsia dei box con Vettel, oggetto di valutazione dei commissari e un secondo posto finale. "E' stata una gara intensa - dice il britannico della McLaren - le mie congratulazioni a Jenson che ha fatto un ottimo lavoro e la scelta migliore. Per me è stato difficile, ho scelto l'ultimo momento per cambiare le gomme e non è stata la scelta giusta, poi ho fatto un ottitmo lavoro, grazie anche alla squadra e abbiamo lavorato duramente".
Hamilton commenta anche l'episodio con Vettel: "Non sono a conoscenza di cosa sia successo esattamente. Per quanto mi riguarda era tutto a posto, mi hanno fatto partire al momento giusto, mi sono scivolati i pneumatici. Forse abbiamo avuto un leggero contatto io e Vettel ma nessuno si è comportato scorrettamente".

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1 

Tutti i siti Sky