Caricamento in corso...
06 maggio 2010

Gp Spagna, Alonso: ''Voglio il podio vestito di rosso''

print-icon
fer

Al Montmelò lo spagnolo della Ferrari gioca in casa: "In passato, qui in Spagna si è rivelato essere una grande gara per me, sia in termini di emozioni vissute che di risultati conquistati''. Massa: ''Il tifo per Fernando? Non ci penserò...''

COMMENTA NEL FORUM DI FORMULA 1

Una "spanish affair" la conferenza stampa Fia del giovedì a Montmelò, per la presentazione del GP di Spagna, con tre piloti iberici a rispondere alle domande dei media, con la presenza di Fernando Alonso, affiancato dai connazionali Pedro De La Rosa e Jaime Alguersuari. Il pilota della Scuderia Ferrari ha esordito rimanendo realista sulle aspettative della squadra qui in Spagna, sebbene nel fine settimana sulla F10 verranno adottate alcune novità tecniche. "Come tutte le altre squadre, introdurremo delle novità, ma non sarà uno stravolgimento della monoposto, si tratta di piccole modifiche, principalmente aggiornamenti aerodinamici e alcuni interventi al propulsore sul versante affidabilità", ha detto Fernando.

Il pilota Ferrari non si attende nemmeno un grande cambiamento nella gerarchia delle forze in campo con l'inizio della tappa europea della stagione. "Non credo le cose cambieranno radicalmente. Forse dipenderà in base al circuito in cui correremo piuttosto che dalle modifiche sulle monoposto. L'ultimo test invernale che abbiamo svolto su questa pista non è stato niente di speciale per noi, sappiamo quindi che ci aspetta molto lavoro domani e sabato per cambiare le cose ed essere competitivi come lo siamo stati altrove. Il nostro obiettivo al momento è massimizzare il nostro potenziale nelle prossime gare. Nella prima parte di campionato abbiamo avuto una vettura molto forte ma forse non abbiamo raccolto tutti i punti che erano alla nostra portata. Nelle gare che seguiranno non ci sarà quindi più spazio per gli errori, e ci piacerebbe tornare in testa al campionato il prima possibile".

Dal punto di vista umano, lo spagnolo è impaziente di iniziare il weekend di gara. "In passato, il Gran Premio di Spagna si è rivelato essere una grande gara per me, sia in termini di emozioni vissute che di risultati conquistati," ha ricordato Fernando. "Sono stato abbastanza fortunato a essere sempre in una buona posizione e avere una monoposto competitiva quando correvo con Renault e McLaren. Spero quindi in questo weekend di poter ancora salire sul podio vestendo un altro colore".

"Non scenderò di certo in pista osservando per chi tifano gli appassionati sulle tribune, e comunque sono sempre stato ben accolto dagli spagnoli. Cercherò di fare semplicemente il miglior lavoro possibile". Felipe Massa non teme il 'fattore-campo' e spera in una Ferrari migliore a Barcellona. Per  Fernando Alonso, compagno di squadra del brasiliano, quello di domenica è il Gp di casa. Ma Massa è tranquillo: "Siamo entrambi piloti forti e ricordo di avere avuto, come compagni di squadra in Ferrari, Michael Schumacher e Kimi Raikkonen", sottolinea il 'driver' sudamericano. "Mi sento veramente a casa in questo team e non è importante se si parla più del mio compagno di squadra, ovviamente molto popolare qui in Spagna, nella sua gara di casa. La cosa importante è che lavoriamo bene insieme per sviluppare e migliorare la monoposto per poter cogliere entrambi buoni risultati".

La Ferrari ha apportato alcune importanti modifiche tecniche alla F10: "Abbiamo introdotto degli aggiornamenti sulla monoposto, essenzialmente dal punto di vista aerodinamico, a cominciare dal  'famoso' alettone posteriore soffiato, che proveremo nelle prove libere", spiega Massa. "Non credo sia rilevante il fatto che solo adesso incominceremo a utilizzare questo tipo di ala, perché al  momento solo una squadra l'ha sfruttata al meglio, quindi non penso siamo in affanno su questo aspetto".

"Dopo tutto - prosegue - si tratta di un solo elemento del nostro pacchetto. Spero ci garantisca qualcosa in termini di prestazioni. Ma la maggior parte delle squadre avrà introdotto degli aggiornamenti, quindi speriamo di aver fatto un passo in avanti più grande degli altri. Come già saprete, abbiamo apportato una  modifica ai propulsori per risolvere un piccolo problema di  affidabilità e questo è la cosa per noi importante". A chi domanda chi sarà il principale rivale della Ferrari sul circuito catalano di Montmelò, Massa risponde: "Fino a questo punto della stagione abbiamo visto come la Red Bull sia stata molto forte in qualifica, ma non possiamo certamente escludere la McLaren, e probabilmente anche la Mercedes migliorerà".

Tutti i siti Sky