Caricamento in corso...
12 luglio 2010

Ferrari, Alonso: ''Bisogna essere forti e guardare avanti''

print-icon
alo

Fernando Alonso ha terminato il Gp d'Inghilterra con un deludente 14° posto (foto Ap)

Lo spagnolo archivia la disastrosa gara di Silverstone: "E' frustrante naturalmente, ma è proprio in momenti come questi che è necessario essere uniti''. E sulla vittoria delle Furie Rosse: ''E' stato bellissimo. Il migliore? Iniesta''

Già protagonista di un dialogo virtuale con i propri tifosi nel gennaio scorso, Fernando Alonso ha risposto questo pomeriggio alle numerose domande degli appassionati in una sessione di video chat attraverso il sito Ferrari.com. Il pilota asturiano, reduce dalla difficile trasferta di Silverstone, ha risposto a quanti chiedevano commenti e spiegazioni sul deludente risultato della gara. Ad Aldo che, come molti altri, ha domandato cosa si prova ad avere una monoposto con tutte le carte in regola e che, a causa della sfortuna o di altre ragioni, non riesce ad ottenere un buon risultato, Fernando ha risposto: "E' frustrante naturalmente, ma è proprio in momenti come questi che è necessario essere più forti, uniti, guardare avanti e non perdere la motivazione. Dobbiamo saper sfruttare il minimo margine ed essere pronti a raccogliere ogni singolo punto".

Il suo stato d'animo dopo una simile delusione e la sua capacità di reagire sono stati temi toccati anche da Claudio Sorgeza, interessato a capire di che umore fosse il pilota. "Gare come quella di Silverstone aumentano la mia voglia di correre" ha commentato il pilota "Sento un forte desiderio di arrivare il più rapidamente possibile al prossimo appuntamento agonistico, anche se allo stesso tempo cerco di utilizzare questa energia in maniera positiva e costruttiva".

Fernando ha anche parlato del rapporto speciale che lo lega al suo ingegnere di pista, Andrea Stella, cruciale nelle situazioni di grande stress: "Andrea sa come darmi tranquillità e aiutarmi a non perdere la calma". "Metto la massima professionalità in ogni cosa che faccio. Il mio metodo di lavoro - ha spiegato - è lo stesso dai miei esordi nel kart; cerco sempre di dare il massimo, di non abbassare mai la testa, guardando avanti in ogni scelta che faccio. L'esperienza in pista non è altro che un prolungamento della vita stessa, che affronto con lo stesso ottimismo e la stessa grinta". Più in generale, Everrouge e Maranello Lovers gli hanno richiesto un bilancio di questa prima metà della stagione da ferrarista: "E' tutto assolutamente positivo soprattutto dal punto di vista dell'integrazione con la squadra. Mi sento in completa armonia con il team. In Ferrari c'è una grande passione, ogni singola cosa è curata nel dettaglio allo scopo di creare unità tra i vari membri che si sentono parte di una famiglia, uniti dall'obiettivo comune di raggiungere la vittoria".

Come Swizy anche molti altri hanno voluto condividere con Fernando la gioia per il successo della Nazionale spagnola nei Mondiali in Sud Africa: "Domenica ho avuto la possibilità di guardare la partita sul nostro motorhome insieme ad altri trenta miei connazionali. E' stato bellissimo. Scontato dire che il mio giocatore preferito è Iniesta".

Tutti i siti Sky