Caricamento in corso...
22 settembre 2010

Alonso: "A Singapore una gara incerta, ma la Ferrari c'è"

print-icon
fer

Il pilota della Ferrari Fernando Alonso

Il pilota spagnolo, appena arrivato nel Paese asiatico, parla delle sue impressioni relative al tracciato, al clima e alla macchina. "Potrebbe piovere, e sarebbe la prima volta. Si tratta di un tracciato simile a Monte Carlo, e la Ferrari c'è".

Commenta nel forum di Formula 1

Fernando Alonso è appena arrivato a Singapore, e dal sito Ferrari parla delle sensazioni che lo hanno colto al suo arrivo nel Paese asiatico. "Sono appena arrivato a Singapore, dove da domani comincia un weekend molto importante per la nostra stagione. Come benvenuto ho trovato un bel temporale che però non ha abbassato di molto la temperatura, anzi, se possibile, ha aumentato l'umidità'".

Parlando della gara e di come affronterà questi giorni a Singapore, il pilota asturiano dice: "Nelle due precedenti edizioni non abbiamo mai girato sotto la pioggia e le previsioni per questo fine settimana non sono particolarmente incoraggianti. Ci sarà quindi un ulteriore elemento di imprevedibilità in un Gran Premio già di per sè incertissimo. Mi piace tantissimo l'atmosfera che si respira in questa gara: correre in notturna e' stata davvero un'ottima idea. L'orario insolito non mi ha mai dato problemi. Ho scelto di arrivare il piu' tardi possibile perchè durante i prossimi giorni continuerò a mantenermi sul fuso orario europeo. A letto a tarda notte e colazione nel primo pomeriggio, tanto per fare un esempio. Nei due anni precedenti ha funzionato alla perfezione, anche grazie ad alcuni piccoli accorgimenti segreti, quindi non c'è ragione per cambiare questo tipo di approccio".

Le impressioni di Alonso sul tracciato sono chiarissime. "Per quanto si è visto nelle prime due edizioni, questo tracciato si sposa piuttosto bene con il mio stile di guida: i due piazzamenti sul podio in altrettante gare mi hanno fatto arrivare qui con una certa fiducia. So bene che un nuovo piazzamento fra i primi tre sarebbe molto importante per la classifica e sono convinto che, se sapremo fare tutto alla perfezione, ce la potremo fare. Lo abbiamo dimostrato nel precedente weekend di gara a Monza e abbiamo tutte le carte in regola per ripeterci anche a Singapore. Il tracciato assomiglia abbastanza a quello di Monte Carlo: lento, con tante ondulazioni e con la necessità di avere tanto carico aerodinamico. E se nel Principato la F10 si era comportata piuttosto bene, allora c'è un altro fattore su cui contare per affrontare con fiducia questo appuntamento".

Ultimo accenno sulle parole di Stefano Domenicali. "Nessuno di noi si scorda le parole che ci ripete costantemente il nostro capo, Stefano Domenicali, ovvero manteniamo i piedi per terra, restiamo umili e concentrati perchè i nostri avversari sono molto forti e altrettanto determinati"

Tutti i siti Sky