Caricamento in corso...
21 ottobre 2010

Alonso prudente: "Comunque vada è la mia stagione più bella"

print-icon
alo

Alonso punta a vincere il mondiale 2010 dopo una rimonta che avrebbe dell'incredibile

Il pilota della Ferrari analizza il proprio mondiale alla vigilia del Gp della Corea: "Posso ancora vincere il titolo, ma se non dovessi riuscirci questa resterebbe la mia miglior annata come motivazione e integrazione con la squadra". LE FOTO DELLA PISTA

Commenta nel forum di Formula 1

Le classifiche mondiali dopo il Gp del Giappone

"Il campionato non è ancora finito. Ma comunque vadano le cose, in termini di felicità, motivazione, di guida e di integrazione con la squadra, questa è stata la mia migliore stagione in Formula 1". E' già tempo di bilanci per Fernando Alonso. Lo spagnolo della Ferrari è fra i cinque piloti ancora in lizza per il titolo iridato in F1. L'asturiano è secondo a 14 punti dal leader Mark Webber quando mancano solo tre gare alla fine. A prescindere da come andrà, lo spagnolo è più che soddisfatto della sua prima stagione in Ferrari: "Sarebbe bello essere campione al termine di quest'anno, ma anche se non dovesse succedere, avrò comunque dei grandissimi ricordi del 2010", dice.

Domenica si corre il gran premio di Corea. La tradizionale  conferenza stampa della vigilia è stata anticipata da una sessione  fotografica con i cinque piloti che hanno ancora possibilità di  conquistare il Mondiale: Webber, Sebastian Vettel, Jenson Button, Lewis Hamilton e, appunto, Alonso. "Faremo il massimo per arrivare a giocarci il titolo ad Abu Dhabi", promette lo spagnolo alludendo alla  gara che il 14 novembre chiuderà la stagione. "Siamo tornati, abbiamo fatto passi avanti importanti nelle ultime cinque, sei gare", aggiunge.

Il nuovo circuito coreano soddisfa lo spagnolo: "Hanno fatto veramente un bel lavoro. Spero riusciremo a mettere in  scena un buono spettacolo questo fine settimana. E' sempre bello  arrivare su una nuova pista e in una nuova nazione per affrontare una nuova sfida. Questo genere di cose sono le benvenute in campionato". L'asturiano non potrà più cambiare motore da qui alla fine della stagione senza incorrere in una penalità: "La Ferrari è ok, non siamo preoccupati", assicura Alonso. "I problemi col motore nella seconda e nella terza gara dell'anno ci avevano messo in una difficile situazione ma poi abbiamo programmato la stagione e il campionato in modo diverso e finora tutto è sotto controllo". A chi domanda cosa farà per contrastare le Red Bull in  qualifica, Alonso risponde: "Vorrei piuttosto batterle la domenica".

Tutti i siti Sky