Caricamento in corso...
01 novembre 2010

Ecclestone: ''I team nuovi? Una vergogna per la F1''

print-icon
ecc

Bernie Ecclestone ha da poco compiuto 80 anni. Nonostante l'età continua a mantenere le redini della Formula 1 (Getty)

Il boss del circus ha attaccato le tre nuove scuderie Hispania, Lotus e Virgin Racing che non hanno ottenuto un solo punto quest'anno: ''Non hanno fatto nulla per noi, sono una vergogna. Abbiamo bisogno di liberarci di alcuni di loro''

Le grid girls coreane: guarda la gallery

Ecclestone ha attaccato le tre nuove scuderie Hispania, Lotus e Virgin Racing che non hanno ottenuto un solo punto e che occupano gli ultimi tre posti in classifica. "Non fanno nulla per noi, sono una vergogna - ha detto Bernie Ecclestone - Abbiamo bisogno di liberarci di alcuni di loro. Richard Branson dovrebbe mettere più soldi nella Virgin. Dovrebbe ripetere quanto fatto dal
fondatore della Red Bull, Dietrich Mateschitz".

Poi, in un'intervista del Financial Times ha anche espresso un parere sul Mondiale in corso: "Vorrei vedere uno dei piloti Red Bull Mark Webber o Sebastian Vettel vincere il mondiale". "Questo significherebbe avere cinque campioni del mondo in pista nella prossima stagione - contiua Ecclestone - Un simile risultato potrebbe aumentare i ricavi per la F1".

Nonostante gli 80 anni Ecclestone non pensa alla sua successione: "Qualcuno arriverà quando sarò andato via". Ecclestone nega le voci relative a Flavio Briatore. I due candidati più probabili a sostituirlo sono Bruno Michel, direttore esecutivo della GP2 Series, e David Richards, presidente di Aston Martin e l'ex patron del mondiale Rally.

Tutti i siti Sky