Caricamento in corso...
07 novembre 2010

Gp Brasile: Button sfugge a un'aggressione e resta illeso

print-icon
but

Il campione del mondo 2009 Jenson Button con la fidanzata

Rapinati tre ingegneri Sauber. Il pilota campione del mondo 2009 della McLaren è stato avvicinato da alcuni uomini che hanno tentato di rapinarlo. Il veicolo era blindato e guidato da un poliziotto armato che ha allontanato i malintenzionati

Tutte le classifiche del Mondiale

Commenta nel Forum della F1

Alcuni uomini armati hanno tentato di avvicinare l'auto su cui si trovava il pilota della McLaren Jenson Button: è accaduto a San Paolo, dove oggi si disputerà il gran premio del Brasile, secondo quanto riferito dalla scuderia dell'ex campione del mondo.

Button è uscito illeso così come gli altri occupanti della macchina, che stavano tornando dal circuito di Interlagos verso la zona di Morumbi. Secondo quanto si legge nel comunicato della scuderia, il veicolo blindato era guidato da un poliziotto armato, "che ha reagito rapidamente e si è aperto un varco nel traffico, portando Jenson e gli altri occupanti dell'auto lontano da ogni pericolo e al loro albergo".

Sano e salvo Button, tre ingegneri della Sauber sono stati invece rapinati da 5 uomini armati nei pressi dell'autodromo di  Interlagos, sede del Gp del Brasile di Formula 1. Una  portavoce del team ha dichiarato che i 3 ingegneri viaggiavano a bordo di un minivan. Il veicolo è stato bloccato dai malviventi armati che  si sono fatti consegnare due zaini contenenti passaporti, telefoni cellulari e documenti.

Tutti i siti Sky