Caricamento in corso...
14 novembre 2010

Vettel, il più giovane di sempre: sono campione, incredibile

print-icon
gp_

Sebastian Vettel, tedesco, 23 anni: il nuovo campione del mondo di F1

A soli 23 anni, il pilota tedesco mette tutti in fila nell'ultima gara e gongola dalla gioia: "E' stata una stagione durissima dal punto di vista fisico e mentale. Io ho sempre creduto in me stesso, nel team e nella macchina". GUARDA LE FOTO

Dai kart al trono Mondiale: fotostoria di un campione

I 19 podi del Mondiale: le foto


Red Bull pigliatutto, costruttori e piloti. Le classifiche


"Incredibile, sono campione del mondo". Piange di gioia e si sfoga Sebastian Vettel, gridando mentre parla alla radio con i box dalla sua Red Bull che ha appena tagliato il traguardo del Gran Premio di Abu Dhabi. Il tedesco è poi apparso in lacrime sul podio per la premiazione. A 23 anni e 4 mesi è il più giovane campione del mondo nella storia della Formula Uno.

"Nervi saldi e classe da campione". Anche il cancelliere tedesco Angela Merkel rende omaggio a Sebastian Vettel. "Mi congratulo con Sebastian Vettel per il titolo mondiale - è il messaggio della Merkel-. Nell'ultima gara ha avuto nervi saldi per centrare l'obiettivo, questo dimostra la classe di un vero campione. A soli 23 anni, è diventato il campione del mondo più giovane scrivendo una pagina nello sport. Insieme a milioni di tifosi e appassionati, sono felice per lui e per la sua squadra". Sebastian Vettel diventa campione del mondo e Heppenheim, cittadina tedesca di  25.000 abitanti dove è nato l'iridato, diventa 'Vettelheim'. Mentre  il pilota della Red Bull trionfava ad Abu Dhabi, 1500 persone ad Heppenheim seguivano la gara davanti a un maxischermo sistemato nel garage di una concessionaria. Il locale fan club di Vettel ha fatto affari d'oro negli ultimi giorni, come ammette il tesoriere Thorsten Paschke, grazie alla vendita di gadget assortiti. Il programma dei festeggiamenti prevede per i prossimi giorni una parata del campione per le vie della città.

"E' stata una stagione durissima dal punto di vista fisico e mentale" dice Vettel, visibilmente emozionato, nella conferenza stampa successiva alla gara. " Io ho sempre creduto in me stesso, nel team e nella macchina. Non so quante volte sia cambiato il leader durante il Mondiale, la situazione è cambiata tante volte. Tutti potremmo scrivere un libro  pensando ai Gp che avremmo potuto finire meglio. La Ferrari sembrava in difficoltà all'inizio dell'anno ma poi è venuta fuori alla  grande, la McLaren con Hamilton ha guidato il campionato. Insomma, è successo di tutto".

"Oggi è stato un giorno speciale. Mi sono svegliato, ho cercato di fare le cose normalmente. Ho guidato il Mondiale solo una volta. Ma l'ho fatto quando contava", dice commentando la sua cavalcata speciale. Vettel, prima della gara odierna, non aveva mai comandato la classifica iridata. Ad Abu Dhabi il tedesco era sbarcato con 15 punti di ritardo rispetto al ferrarista Fernando Alonso.

"Sono senza parole, negli ultimi 10 giri sentivo che il mio  ingegnere era molto nervoso. Poi, al traguardo, la sua voce era  tranquilla. Alla fine, mi hanno detto che ero campione del mondo -dice Vettel-. Devo ringraziare tutti: tecnici, ingegneri, tutte le persone  che in azienda hanno spinto tantissimo. Il mio viaggio con la Red Bull è stato incredibile, ci sono stati momenti belli e momenti tristi. Ma adesso sono qui e sono campione del mondo".

Sebastian Vettel si è laureato campione del mondo di Formula 1 per la prima volta nella sua carriera. L'affermazione conseguita oggi sul circuito Yas Marina di Abu Dhabi conferma la precocità del 23nne pilota tedesco. Vettel è infatti il pilota più giovane ad aver vinto il titolo iridato, ma già in passato aveva dimostrato di essere un predestinato: ha infatti battuto il record di precocità per la prima pole position conseguita, per il primo podio e per il primo gran premio vinto. Vettel è il secondo tedesco della storia, dopo Michael Schumacher, a vincere il titolo mondiale.

Vettel esordisce nel Circus il 17 giugno 2006 alla guida della Bmw Sauber. Quindi passa alla Toro Rosso e infine, dal 2009, alla Red Bull. Il primo gran premio lo vince nel 2008 a Monza sulla Toro Rosso. Qui strappa a Fernando Alonso il record di pilota più giovane ad aver vinto una gara nella storia della Formula 1. Alla guida della Red Bull diventa un pilota di primo rango. Alla sua prima esperienza si impone in Cina, Gran Bretagna, Giappone e Abu Dhabi e arriva secondo a fine stagione alle spalle di Jenson Button su Mc Laren.

Con l'australiano Mark Webber condivide anche la stagione 2010. Vettel quest'anno vince nei gran premi di Malesia, Europa, Giappone, Brasile. In carriera ha disputato 62 gran premi, vincendone 9. E' arrivato 18 volte sul podio e ha conquistato 14 pole position.

Commenta nel Forum della F1

Tutti i siti Sky