Caricamento in corso...
14 novembre 2010

Montezemolo: "Dire che siamo giù di morale è poco"

print-icon
fer

Mondiale sfumato per Fernando Alonso al primo anno con la Ferrari

Castelli e Calderoli della Lega Nord attaccano a testa bassa il presidente Ferrari: "Gestione demenziale, se ne vada subito". Il patron della Rossa: "Usciamo comunque a testa alta". L'ingegnere di Alonso: "Abbiamo sbagliato noi". GUARDA LE FOTO

Dai kart al trono mondiale: fotostoria di un campione

I 19 podi del Mondiale: le foto


Red Bull pigliatutto, costruttori e piloti. Le classifiche


"E' andata male, non possiamo essere contenti. C'è delusione, complimenti a chi ha vinto, le analisi le faremo con calma, ma sappiamo cosa è successo". Così il direttore della gestione sportiva della Ferrari al termine del Gp di Abu Dhabi che ha visto sfumare il sogno mondiale di Fernando Alonso. "Dobbiamo mantenere alta la testa perché la squadra ha fatto un grandissimo lavoro, lavoriamo per il prossimo anno".

L'autocritica dell'ingegnere di Alonso - Ad Abu Dhabi la Ferrari ha sbagliato la tattica di gara, in particolare i tempi del pit stop di Fernando Alonso, forse effettuato troppo presto, spalancando le porte del Mondiale alla Red Bull di Sebastian Vettel. E' quanto va emergendo al termine del Gp che ha concluso il campionato. Andrea Stella, ingegnere di pista del Cavallino, ammette le sue responsabilità. "Fernando meritava un supporto migliore, ha guidato da grande per tutta la stagione - ha dichiarato -. Non abbiamo risposto nella maniera giusta" al pit stop dell'altra Red Bull, quella di Mark Webber, che secondo alcuni commentatori è stata un'esca a cui la Ferrari ha abboccato, facendo compiere poco dopo la sosta anche ad Alonso.

Le parole di Montezemolo -
"Dire che siamo giù di morale è poco". Sono le parole di Luca di Montezemolo, presidente della Ferrari, dopo il trionfo della Red Bull Sebastian Vettel. "Oggi sarebbe bastato tenere la posizione o chiudere al quarto posto, avremmo vinto in ogni caso il Mondiale", dice Montezemolo. "E' andata così, Vettel ha avuto una macchina migliore della nostra. La Red Bull ha avuto quest'anno molte opportunità e oggi anche noi ne abbiamo avuta una. Non tutto ha funzionato perfettamente ma nessuno avrebbe mai pensato che saremmo partiti all'ultima gara in testa", aggiunge.

"Alonso è stato magnifico. Se non ha vinto il Mondiale non è per colpa sua" ha proseguito Montezemolo. "Fernando ha fatto una stagione straordinaria. E' stato forte, determinato e vicino alla squadra. E' un pilota fortissimo che ci ha dato fiducia e ottimismo. E' arrivato all'ultima gara in testa al suo primo anno con noi e se oggi non ha vinto non è per colpa sua. Ieri in qualifica è stato protagonista di un ultimo giro straordinario, se oggi avessimo tenuto la posizione avremmo vinto il Mondiale. Ma lui - ripete - è stato straordinario, lo ringrazio per quanto fatto in pista e fuori. Finiamo a testa alta. Grazie a Domenicali (direttore gestione sportiva, ndr), che ha tenuto unita la squadra". Sul secondo pilota, Felipe Massa, Montezemolo ha detto: "Speravamo di più in questa stagione da Felipe, ma sono sicuro che avrà modo di riscattarsi. Siamo secondi e siamo stati protagonisti di una grande rimonta", ha concluso.

Che frecciate leghiste -
"Se dovessi usare nei confronti della Ferrari e del dottor Montezemolo lo stesso metro di giudizio che egli usa nei confronti del nostro governo, dovrei dire che Alonso ha perso il mondiale a causa della gestione dilettantesca della corsa con il dottor Montezemolo ai box". Appena terminata la gara ad Abu Dhabi, è il viceministro della Lega Nord Roberto Castelli ad aggiungere "invece, che mi dispiace molto e faccio i più sinceri auguri alla Ferrari di poter vincere l'anno prossimo".

"Nonostante le capacità dell'ottimo Fernando Alonso, a cui va un applauso per il grande lavoro svolto in questa stagione, la Ferrari è riuscita a perdere un Mondiale di fatto già vinto grazie alla demenziale strategia operata dai box. E visto che a perdere questo titolo Mondiale sono stati gli strateghi ai box e non certo l'ammirevole Alonso chi è responsabile di questa disfatta deve andarsene e quindi entro sera ci si aspettiamo le dimissioni di Luca Cordero di Montezemolo, il quale, al posto di fare il grillo parlante della politica senza beccarne mai una, dovrebbe invece cercare di imparare dagli altri come si fa a gestire una vittoria nel Mondiale". Così in una nota il ministro per la Semplificazione Normativa e Coordinatore delle Segreterie Nazionali della Lega Nord, Roberto Calderoli. "Nel frattempo Montezemolo - conclude il ministro - che ci ha fatto vergognare di essere tifosi della Ferrari, se ne vada subito da Maranello, evitando di fare ulteriori danni alla Rossa che tutti noi abbiamo nel cuore".

Commenta nel Forum della F1

Tutti i siti Sky