Caricamento in corso...
17 novembre 2010

Di Pietro difende Montezemolo: dimettersi? Che c'azzecca?

print-icon
reg

Antonio Di Pietro in contrasto con le richieste leghiste di dimissioni di Montezemolo

Il leader dell'Italia dei Valori dice la sua sulle polemiche sollevate dal ministro Calderoli (Lega Nord), che aveva chiesto le dimissioni del presidente Ferrari dopo la sconfitta al Mondiale. "La politica non si immischi nello sport". GUARDA LE FOTO

La delusione del popolo di Maranello: le foto

Commenta nel Forum della F1

"Il vecchio Di Pietro direbbe che la richiesta di dimissioni di Montezemolo da parte della Lega non c'azzecca niente". E' l'opinione dell'onorevole Antonio Di Pietro, leader dell'Italia dei Valori (Idv), in merito alle polemiche sollevate dal ministro della Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, che aveva chiesto le dimissioni del presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, dopo la sconfitta all'ultima gara della Rossa di Fernando Alonso al Gp di Abu Dhabi, che ha visto trionfare nel titolo piloti il tedesco della Red Bull, Sebastian Vettel.

"Da buon tifoso del Cavallino sono amareggiato che la Ferrari non ce l'abbia fatta a vincere il mondiale con Alonso - le parole di Di Pietro a margine della presentazione da parte dell'Idv di un disegno di legge volto ad inserire la tutela dello sport nella Costituzione e di una Carta dei diritti dell'atleta - Ma nello sport si vince e si perde, e si accettano le conseguenze. Mischiare però politica e sport vuol dire soprattutto sporcare lo sport".

Vettel, dai kart al Mondiale: fotostoria di un campione

I 19 podi del Mondiale: le foto

Tutti i siti Sky