Caricamento in corso...
08 febbraio 2011

Kubica, ancora un miglioramento. I pm aprono un'inchiesta

print-icon
kub

Migliorano le condizioni di Robert Kubica (Ansa)

A quarantotto ore dall'incidente i medici si dicono soddisfatti del decorso post operatorio. Il pilota della Renault è cosciente e risponde positivamente alle terapie. Il copilota: "Sfortunate coincidenze". LE FOTO E IL VIDEO

Angoscia Kubica: le foto della macchina distrutta

C'è 'cauto ottimismo' sulle condizioni di Robert Kubica, il pilota polacco di Formula 1 ricoverato da domenica presso il reparto di terapia intensiva dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure dopo il terribile incidente nel Rally Ronde d'Andora. Le condizioni di Kubica sono migliorate e si possono ritenere buone considerando la gravità del quadro iniziale appena dopo l'incidente.

Non sono intervenute infezioni nella fase post-operatoria. L'arto superiore è ben vascolarizzato ed i parametri vitali sono tutti nella norma. L'evoluzione clinica è buona, considerati i forti  traumi subiti. "Allo stato attuale si può esprimere un cauto ottimismo sull'evoluzione del quadro clinico - si legge in una nota della Asl savonese -. Circa i tempi di recupero, dopo queste prime fasi in cui il paziente ha dimostrato un'ottima reazione, si può ben sperare per il  futuro".

Kubica dovrà restare in terapia intensiva ancora un paio di giorni, nel corso dei quali saranno svolti tutti i tipi di accertamenti compresi quelli sulla funzionalità del braccio e della mano. Kubica ha riportato una serie di lesioni, compresa una gravissima alla mano destra, ed è stato  sottoposto ad un'operazione lunghissima. Nelle prossime 24 ore si valuterà la tempistica per l'esecuzione degli interventi chirurgici che non sono stati effettuati durante la prima operazione. Si dovrà infatti ancora operare su omero, gomito e su di un osso del piede. Il pilota è cosciente ed  orientato, ha iniziato ad alimentarsi autonomamente.

Nel frattempo tecnici e agenti della sezione anti-infortunistica della polizia stradale di Savona sono al lavoro per ricostruire il più fedelmente possibile il grave incidente in cui Kubica ha rischiato la vita. Sull'accaduto è stata infatti aperta un'inchiesta per lesioni colpose gravissime, al momento a carico di ignoti, da parte del pm Giovanni Battista Ferro. Sono già stati effettuati i primi rilievi lungo il tracciato in località San Lorenzo di Testico, dove è avvenuto l'impatto. Elementi che vanno ad aggiungersi a quelli del sopralluogo compiuto poche ore dopo l'incidente. L'auto è già stata sequestrata e verrà trasportata a Savona. Saranno analizzate le gomme e la centralina, la 'scatola nera' della vettura.   

Commenta nel Forum della F1

Guarda anche:
Gli auguri della Ferrari: "Torna presto Robert"
Kubica, le prime immagini della strada dell'incidente
Dramma Kubica, operato con successo. Un anno per il recupero
Kubica shock. Gerber: si teneva il braccio, poi è svenuto
Kubica il 'miracolato'. Una carriera tra gli incidenti

Tutti i siti Sky