Caricamento in corso...
17 febbraio 2011

Scontri Bahrain, Ecclestone: "Senza una tregua salta il Gp"

print-icon
bah

A causa dei disordini tra manifestanti e agenti il personale medico impiegato nel circuito è stato chiamato negli ospedali di Manama in caso di emergenza (Getty)

Il 13 marzo è in calendario la gara di apertura del Mondiale, ma a Manama gli scontri vanno avanti. Il patron della F1: "Se entro mercoledì la situazione non si sarà calmata, penso che con ogni probabilità dovremo cancellare la corsa". L'ALBUM

I 19 podi del Mondiale 2010: le foto

Tra meno di un mese, il 13 marzo, sul circuito del Bahrain è in calendario la gara di apertura del Mondiale di Formula 1, ora a rischio per i disordini in atto nel Paese. Il patron Bernie Ecclestone ha spiegato che una presa di posizione in tal senso può essere presa la settimana prossima. "Decideremo martedì o mercoledì, se la situazione resta come oggi la risposta naturalmente è no", ha risposto chiaramente quando gli e' stato chiesto se la gara si correrà. "Se entro mercoledì la situazione non si sarà calmata, penso che con ogni probabilità dovremo cancellare la corsa".

A causa degli scontri di questa notte a Manama sono già state annullate le gare del GP2 Asia Series di automobilismo in programma domani e sabato sul circuito internazionale di Sakhir. Lo hanno annunciato gli organizzatori, i quali hanno spiegato che "a causa degli eventi attuali il personale medico normalmente impiegato nel circuito è stato temporaneamente chiamato presso gli ospedali della città in caso di emergenza". La decisione fa seguito alla morte di alcune persone negli scontri tra polizia e manifestanti.

Commenta nel Forum della F1

Tutti i siti Sky