Caricamento in corso...
22 marzo 2011

Ecclestone: "McLaren da titolo". E vuole un Gp a New York

print-icon
sta

Ecclestone sogna un Gran Premio a New York: qua nella foto Lower Manhattan vista dal traghetto per Staten Island (Getty)

Domenica in Australia al via il Mondiale di Formula 1: il patron del circus crede in Hamilton e Button, rilancia l'ipotesi di bagnare le piste per ottenere più spettacolo e sogna una gara a Staten Island. L'ALBUM

Le foto: l'Album della stagione che sta per iniziare

Bernie Ecclestone non molla: la pioggia artificiale in Formula 1, per il boss del circus, è un'idea brillante. "Non c'è motivo per cui la pioggia artificiale non dovrebbe esserci. Ci sono tanti giudizi a favore perché le gare bagnate sono nettamente le migliori", dice Big Bernie, come si legge sul sito della Bbc, a pochi giorni dall'inizio del Mondiale 2011. La stagione comincia domenica a Melbourne con il Gp d'Australia (guarda il calendario) e Ecclestone ha animato l'attesa del primo semaforo verde con l'ultima delle sue proposte fantasiose: bagnare le piste, magari per pochi  minuti o pochi giri, per vivacizzare la situazione.

I pronostici del Mondiale - In attesa di sfornare un'altra idea originale, il patron prevede un'annata equilibrata. "Non sarà facile per i big. Non credo che qualcuno potrà andare in fuga e molto dipende dalle monoposto", dice. Tra i top team, nei test invernali è apparsa in difficoltà soprattutto la McLaren. "Lewis Hamilton e Jenson Button faticheranno un po' quest'anno. Detto questo, pero', penso che anche Fernando Alonso con la Ferrari e gli altri piloti top avranno qualche problema", afferma. "Jenson e Lewis - aggiunge soffermandosi sul team di Woking - andranno molto, molto bene se la monoposto sara' all'altezza. Non ho nessun dubbio a riguardo. Sono piloti in gradi di vincere il titolo, lo hanno gia' fatto in passato".

Sogno New York - Nel frattempo il patron del Mondiale di Formula 1, non sara' in Australia per l'apertura del  campionato. La stagione inizia domenica con il Gp in programma a Melbourne. Ecclestone però sarà a New York per incontrare il sindaco della Grande Mela, Michael Bloomberg, e per parlare dell'ipotesi di organizzare in futuro un Gp a Staten Island.

Commenta nel Forum della F1

Guarda anche:
Ecclestone show: "Piste bagnate, gare più eccitanti"

Tutti i siti Sky