Caricamento in corso...
05 aprile 2011

F1, a Interlagos muore amico di Massa. Circuito sotto accusa

print-icon
son

La macchina semidistrutta di Gustavo Sondermann e i primi soccorsi allo sfortunato pilota

Il brasiliano Gustavo Sondermann, 29 anni, ha perso la vita in un incidente durante una corsa di Stock Car sul circuito paulista, lo stesso dove si svolge il Gp del Brasile di F1. Il pilota della Ferrari: "Sono sotto shock". IL VIDEO DELL'INCIDENTE

Le foto: l'Album della stagione 2011

E' stato dichiarato "cerebralmente morto" dai medici dell'ospedale Sao Luiz dov'era ricoverato il pilota brasiliano Gustavo Sondermann, 29 anni, coinvolto domenica in un incidente avvenuto durante una corsa di Stock Car sul circuito paulista di Interlagos, lo stesso dove si svolge ogni anno il Gp del Brasile di F1.

La famiglia del pilota della scuderia J.Star Racing, che era molto amico del ferrarista Felipe Massa, ha già dato l'autorizzazione all'espianto degli organi. L'altro 'driver' rimasto coinvolto nell'incidente, Pedro Boesel, non è in pericolo di vita: ha riportato solo la frattura di una caviglia e di una clavicola.

Quanto avvenuto ad Interlagos ha provocato nuove polemiche sulla pericolosità del circuito di Interlagos, ed in particolare della 'curva del caffè', ovvero il punto dove è avvenuto l'incidente (la vettura di Sondermann si è girata ed è stata colpita da altri veicoli prima di essere centrata in pieno dall'auto di Boesel) e dove in passato altri piloti avevano avuto problemi.

Nel 2007 aveva perso la vita nello stesso punto del circuito l'allora compagno di scuderia di Sondermann, il 27enne Rafael Sperafico. In precedenza sempre alla curva del caffè c'erano stati altri due incidenti mortali. E sempre nello stesso punto andarono fuori strada, nel gran premio di F1 del 2003, senza conseguenze fatali, piloti del calibro di Mark Webber e Fernando Alonso.

Il più famoso telecronista sportivo brasiliano, quel Galvao Bueno che ha due figli che corrono nell'automobilismo sportivo brasiliano, ha lanciato un appello dalle telecamere della Globo, e tramite il sito 'Globoesporte', per chiedere che vengano fatti "urgentemente" dei lavori per rendere Interlagos piu' sicuro. "E' uno dei circuiti migliori e più selettivi - ha spiegato - ma senza dubbio la curva del caffè è una delle più pericolose del mondo. Bisogna lavorare affinché non si debba più correre il rischio che ci siano altri Sperafico e Sondermann".

La notizia della morte dell'amico ha raggiunto Felipe Massa proprio mentre stava per partire, dall'aeroporto di San Paolo, per la Malaysia, dove si svolgerà il prossimo gp di F1. "Sono sotto choc - ha detto un Massa visibilmente turbato, secondo quanto riferiscono i 'media' del Brasile -. Ci conoscevamo da molto tempo, eravamo amici fin dall'adolescenza e lo eravamo tuttora, anche se negli ultimi anni le nostre strade avevamo preso direzioni diverse. Correrò in Malaysia pensando a lui, e pregherò. Anche i nostri due padri sono amici tra di loro, ed io conosco anche i fratelli di Gustavo. Che Dio possa fare forza a tutti loro".

IL VIDEO DELL'INCIDENTE



IL VIDEO DEI PRIMI SOCCORSI
Le drammatiche immagini dopo lo schianto: Sondermann è incastrato nelle lamiere della sua vettura, i soccorritori non riescono a estrarlo se non dopo molto, forse troppo tempo. Un addetto antincendio arriva sul luogo dell'incidente con notevole ritardo. Il tutto mentre gli altri piloti sfrecciano accanto alla macchina, come se nulla fosse accaduto.




Commenta nel forum di Formula 1

Tutti i siti Sky