Caricamento in corso...
07 aprile 2011

Sepang, Alonso: "La pioggia renderà tutto più stressante"

print-icon
fer

Lo spagnolo della Ferrari si prepara per il weekend in Malesia, primo avversario il meteo: ''C'è bisogno di essere pronti a tutte le eventualità''. E sulla gara: "Noi crediamo di poter essere molto più competitivi rispetto all'ultimo Gp''

Le foto: l'Album della stagione 2011

Tutto il calendario della nuova stagione

"Abbiamo portato a termine le nostre analisi e abbiamo capito cosa è successo in termini di performance a Melbourne e dove dobbiamo lavorare". Lo afferma Fernando Alonso incontrando i media a Sepang alla vigilia del GP della Malesia. "E' vero che noi dobbiamo migliorare la vettura, ma dovremmo anche vedere come vanno le prossime due o tre gare, per capire se la situazione che abbiamo vissuto a Melbourne è un problema reale, dato che quel circuito ha delle caratteristiche uniche e un aspetto particolare, così le performance che si vedono là non sono ripetute durante il resto della stagione. Dal nostro punto di vista, noi crediamo di poter essere molto più competitivi e proveremo ad avere un weekend migliore qui in Malesia. Io non ero andato a Melbourne aspettandomi qualcosa di particolare, perché dai test invernali non puoi mai essere sicuro di come sia la situazione. Comunque, ci aspettavamo di essere competitivi per la pole e per la vittoria e questo non è avvenuto, così siamo rimasti delusi della nostra prestazione".

Si è parlato molto della mancanza di ritmo della Ferrari legata alla performance degli pneumatici, ma lo spagnolo ha respinto questa ipotesi. "Io non sono solito dire che la performance della vettura è stata deludente perché gli pneumatici non hanno funzionato a dovere. E' semplice, se la tua monoposto funziona a dovere, poi deve andare bene con
pneumatici duri o morbidi, col caldo o col freddo. Detto questo, forse il fatto che il giorno della gara è stato più soleggiato e più caldo ha contribuito al fatto che abbiamo ottenuto un tempo migliore la domenica rispetto al sabato. Nella gara, abbiamo combattuto con Button e Webber, il che sembra molto lontano dalla situazione di sabato".

Alla domanda su quale fosse il fattore più importante da migliorare questo weekend, Fernando ha cominciato a ripetere che il risultato di Melbourne non era così negativo. "Tutti dicono che è stato un disastro, ma io non sono d'accordo: noi siamo arrivati quarti e abbiamo finito davanti a Button e Webber. Se vogliamo fare meglio qui e andare sul podio, dobbiamo fare un lavoro migliore e, come per ogni pista, la cosa più importante è avere un buon equilibrio, specialmente qui a Sepang, dove, come a Barcellona, c'è bisogno di downforce nella vettura prodotta da una buona aerodinamica. Domani abbiamo bisogno di lavorare all'assetto il più possible e ottimizzare l'aerodinamicità della vettura".

Non si può parlare di Sepang senza menzionare il tempo e la prospettiva di temporali in coincidenza con le qualifiche e la gara! "Certo, la pioggia renderà questo weekend più stressante" - concorda lo spagnolo - "c'è bisogno di essere pronti a tutte le eventualità a sarebbe utile se l'opportunità si presentasse di venerdì per provare gli pneumatici da pioggia estremi e intermedi, per vedere come lavorano in ogni situazione, le informazioni raccolte
dall'utilizzo degli pneumatici alle alte temperature saranno utili perché noi non l'abbiamo mai fatto durante i test invernali. Potrebbe essere una possibilità sconosciuta e molto interessante ma non è una cosa preoccupante dato che sarà lo stesso per tutti".

Commenta nel forum di Formula 1

Tutti i siti Sky