Caricamento in corso...
25 aprile 2011

Auguri Massa. In 30 anni un Mondiale sfumato e l'incidente

print-icon
fel

Felipe Massa compie 30 anni. E' nato a San Paolo il 25 aprile 1981 (Getty)

Nato a San Paolo il 25 aprile 1981, il brasiliano della Ferrari ha debuttato in pista a 9 anni con i kart. Nel 2002 il battesimo in F1 con la Sauber, nel 2008 il titolo iridato perso all'ultima curva e l'anno dopo la morte scampata per pochi millimetri

Le foto: l'Album della stagione 2011

Tutto il calendario della nuova stagione


Un Mondiale sfumato all'ultima curva e la morte scampata per pochi millimetri. Sono importantissimi dettagli a fare finora la carriera da pilota di Felipe Massa, che compie oggi 30 anni. Razza Ferrari dal 2006, anno in cui accompagnò fino alla ''prima pensione'' Michael Schumacher, il ragazzo nato a San Paolo il 25 aprile 1981 sembra essere tornato ai suoi livelli nonostante la 150 Italia sia in difficoltà.

Una carriera cominciata a 9 anni con i kart fino all'esordio nel 1998 nel campionato brasiliano di Formula Chevrolet dove arrivò quinto per poi vincere la stagione successiva. Nel 2000 si trasferisce nel Vecchio Continente per gareggiare nella Formula Renault italiana ed europea, vincendo entrambi i campionati. Passa nella Formula 3000 Euro-Series dominando il campionato con 6 vittorie in 8 gare. Con questo curriculum nel 2001 fa un test con la Sauber che gli apre le porte della F1 nel 2002 con la stessa scuderia. Nella prima stagione Massa non va oltre un 5° posto al Gp di Spagna.

L'anno successivo viene girato alla Ferrari come collaudatore per poi ritornare alla squadra svizzera nel 2004 a fianco di Giancarlo Fisichella, cogliendo come miglior risultato un 4/o posto in Belgio. Massa venne scelto dalla Ferrari nel 2006 per sostituire Rubens Barrichello, affiancando Schumi: il primo podio arriva al Nrburgring e la prima vittoria (con pole) in Turchia. Vinse l'ultima gara della stagione in Brasile: l'ultimo brasiliano ad essere riuscito a fare lo stesso in patria fu Ayrton Senna.

Nel 2007 corre in coppia con Kimi Raikkonen che al suo primo anno a Maranello diventa campione del mondo. L'anno dopo e' di sicuro il migliore per Massa che arriva ad un soffio dalla conquista del Mondiale: il ferrarista si presenta al Gp del Brasile con 7 punti di ritardo dal Lewis Hamilton e dopo aver dominato una gara rocambolesca il trionfo sembra sicuro: l'inglese, sesto, superato da Vettel, sorpassa però a quattro curve dal traguardo Glock e si piazza quinto, togliendo a Massa la gioia di vincere il suo primo Mondiale.

E a quella delusione seguì nel 2009 lo choc e la paura: nel gp di Budapest il ferrarista sfiorò la morte quando lo colpì una molla saltata dalla Brawn del connazionale Barrichello. Mondiale finito e giorni d'angoscia per Massa che si riprende e torna a sorridere diventando papà nel dicembre dello stesso anno. Nel 2010 torna in pista e stavolta a fianco avrà lo spagnolo Fernando Alonso. Un altro anno da dimenticare, tra errori e prestazioni negative, costretto ad assistere alla fenomenale rimonta del compagno di scuderia, finita però male nella chiusura ad Abu Dhabi. E ora una nuova stagione per riscattarsi e festeggiare i suoi primi trent'anni.

Gp India - Il circuito che ospiterà il 30 ottobre la prima edizione del Gp d'India di Formula 1 si chiama 'Buddh International circuit'. Il battesimo è avvenuto oggi e, come spiegano gli organizzatori della gara, il nome è legato alla regione (Gautam Budh Nagar) nella quale è stato realizzato l'impianto. La Jaypee Sports International, la compagnia che organizza il  Gp, ha reso noto che il tracciato è pronto: "Potete stare tranquilli, siamo persone responsabili. In gioco c'è la nostra reputazione e quella del paese. Il pista è pronta e l'omologazione è prevista per luglio, secondo il programma della Federazione internazionale", dice Manoj Gaur, presidente esecutivo della società responsabile dell'evento.

Commenta nel forum di Formula 1

Tutti i siti Sky