Caricamento in corso...
21 maggio 2011

Ferrari: nuova ala irregolare. Alonso: "In gara sarà dura"

print-icon
alo

Fernando Alonso si congratula con l'autore della pole, Mark Webber (Getty)

La Fia ha bocciato il nuovo alettone posteriore perché non rispetta il regolamento. Al Montmelò lo spagnolo partirà quarto, ma è comunque ottimista per domenica: "La macchina risponde bene". Ottavo Massa: "Ho problemi di bilanciamento". FOTO

FOTO: - Le immagini del weekend di gara del Montmelò - L'album della stagione 2011

Il calendario della nuova stagione

Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

L'ala posteriore dichiarata irregolare è fuori norma perché eccede i 950 millimetri in altezza previsti dal regolamento tecnico della Fia. La decisione della federazione è arrivata dopo che ieri il delegato tecnico della Fia Charlie Whiting aveva detto che l'ala era sotto esame per una possibile violazione dell'articolo 3.10.3 del regolamento. Whiting aveva definito l'alettone posteriore della 150 Italia "un'interpretazione molto intelligente delle regole e avremo modo di decidere se si tratta di una buona interpretazione delle norme".

Fernando Alonso finalmente conquista la seconda fila, ottenendo il quarto tempo nelle qualifiche del GP di Spagna, a soli 3 millesimi dalla McLaren di Lewis Hamilton, terzo. "E' un ottimo risultato che penso non era detto. Non era facile, soprattutto dopo la sessione di stamattina quando sia io che Felipe non eravamo soddisfatti - dice il pilota di Oviedo - Abbiamo cambiato moltissimo il set-up e a quanto sembra siamo andati nella direzione giusta, ma è necessario continuare a lavorare perché la pole è ancora molto lontana, la Red Bull è dominante", spiega Alonso che, comunque, è ottimista per la gara di domani. "La domenica noi miglioriamo molto - ricorda - la macchina risponde bene sul passo gara e siamo ottimisti, ma la gara sarà dura. La McLaren parte molto forte e loro hanno un treno di gomme nuove che noi non abbiamo".

Felipe Massa chiude in ottava posizione, ma l'obiettivo di arrivare tra i primi dieci è stato centrato. "Non è stato un weekend facile per noi - spiega il brasiliano della Ferrari - abbiamo sofferto tanto, abbiamo cercato di sistemare la macchina che ha avuto problemi di bilanciamento sia ieri che oggi, ma non siamo riusciti a sistemare tutto per la qualifica. Potevo partire più avanti ma non è stato possibile, comunque siamo riusciti a centrare le Q3. Strategie? Non sarà facile in una gara come questa, vediamo quello che saremo in grado di fare. Ci saranno tanti sorpassi? Ne abbiamo visti tanti quest'anno e non sarà diverso. Non c'è il rettilineo lungo come in Cina e in Turchia ma si può usare di più l'ala".

Commenta nel forum sulla Formula 1

Tutti i siti Sky