Caricamento in corso...
22 maggio 2011

Montmelò, Alonso è rassegnato: "Mi passavano dappertutto..."

print-icon
alo

Le fasi della partenza del Gp di Spagna: dalla quarta posizione Fernando Alonso è passato in tesa, poi si è dovuto arrendere... (Getty)

Dopo essere riuscito a strappare la quarta posizione in qualifica, lo spagnolo si è ripetuto con una partenza super ma si è dovuto arrendere alla superiorità di Red Bull e McLaren: "Penso che il via sia stato l'unico momento buono". LE FOTO

FOTO: - Le immagini del weekend di gara in Turchia - L'album della stagione 2011

Il calendario della nuova stagione

Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Lo spagnolo Fernando Alonso rassegnato al termine del Gp di Spagna, dove è giunto quinto, davanti alla superiorità delle Red Bull e delle McLaren rispetto alla sua Ferrari, a dispetto dell'ottima partenza che lo ha portato in testa al via della gara. "Sai che è impossibile lottare con loro. Se in partenza fossi stato sesto o settimo non si sarebbe vista tanta differenza. Ma è chiaro, ti metti davanti e ti passano dappertutto", ha spiegato lo spagnolo.

Dopo essere riuscito sabato a partire dalla quarta posizione della griglia con un "giro perfetto", Alonso ha fatto una partenza altrettanto perfetta e spettacolare, tuttavia lo spagnolo è riuscito a tenere dietro i suoi avversari solo per il primo terzo di gara. "Non c'è stata nessuna sorpresa. Quella di ieri era irreale. E' stato un  giro fuori dal normale. Sapevamo che oggi avremmo sofferto", ha ammesso il due volte campione del mondo. "Alla fine ci hanno doppiato. Ci sono due squadre che doppiano tutti gli altri. Questo dà la misura della differenza che c'è. Bisogna migliorare", ha sottolineato l'iberico. Sapevo che prima o poi l'avrebbero fatto. Ero preparato", ha detto Alonso.

"Penso che la partenza sia stato l'unico momento buono. Ci mancava una bella partenza, abbiamo lavorato molto, la macchina è partita bene e ci siamo trovati in una posizione che non  era la nostra, con macchine così veloci dietro era normale che iniziavano a sorpassare", ha aggiunto il pilota della Ferrari che ha cominciato a perdere terreno con le gomme dure. "Le dure per noi non hanno funzionato mai nel week-end,  purtroppo con le morbide si fanno solo circa 11 giri". Ora tutti a Montecarlo dove non ci saranno le gomme dure. "Dobbiamo vedere cosa  succede nel Principato - spiega Alonso -. Ci sono due team davanti a tutti, che hanno doppiato tutti, compresi noi. Dobbiamo reagire subito. Monaco è un circuito speciale e possiamo fare bene, ma per il Canada dobbiamo fare un passo avanti decisivo se vogliamo lottare".

Commenta nel forum della Formula 1

Tutti i siti Sky