Caricamento in corso...
22 luglio 2011

Gp Germania: nelle libere Alonso chiama, Webber risponde

print-icon
web

Mark Webber, il più veloce nelle seconde libere del Gp di Germania (Foto Ansa)

Buon momento per il team di Maranello. Il pilota della Ferrari ha fatto registare il miglior tempo nelle prime prove sul circuito del Nuerburgring. Nella seconda sessione il pilota della Red Bull è stato il più veloce: più indietro Vettel e Massa

FOTO: Le foto del Gp d'Europa - Il Gp di Gran Bretagna - L'album della stagione 2011

Il calendario della stagione

I VIDEO: Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Fernando Alonso chiama, Mark Webber risponde. E' l'australiano della Red Bull a far segnare il miglior tempo nella seconda sessione di libere del Gran Premio di Germania, in programma domenica sul circuito del Nuerburgring. Webber migliora il crono fatto segnare stamane dal ferrarista girando in 1'31"711 ma Alonso conferma di esserci e ottiene il secondo miglior tempo con 1'31"897, staccato di 168 millesimi. Un po' più lenti i rispettivi compagni di squadra: Sebastian Vettel, con l'altra Red Bull, è terzo in 1'32"084 (+0"373), quarta la Ferrari di Felipe Massa in 1'32"354, a quasi sei decimi e mezzo da Webber.

A seguire le Mercedes Gp di Michael Schumacher e Nico Rosberg, settimo Lewis Hamilton (un secondo il distacco), 11esimo Jenson Button.

Le dichiarazioni di Alonso - "Un venerdì nella norma, come tanti altri. Le prime sensazioni date dalla vettura sono buone, il che conferma che stiamo lavorando nella giusta direzione. L'ho detto più volte: non è che a Silverstone sia avvenuto un miracolo per via delle regole sugli scarichi. Quel risultato è figlio dei tanti miglioramenti introdotti gara dopo gara, tanto è vero che è da Monaco che abbiamo ritrovato una buona competitività e anche qui, dove si è tornati alle regole di Valencia, siamo nelle prime posizioni". Fernando Alonso commenta così sul sito della Ferrari l'ottimo risultato ottenuto nelle libere del venerdì del GP di Germania. "Il freddo in teoria non ci è amico: la Red Bull ha un ulteriore vantaggio ma sta a noi adattarci al meglio a queste condizioni. Inoltre, le basse temperature possono influire anche sulla strategia da adottare in qualifica, visto che non è facile fare il tempo già nel primo giro cronometrato. Se poi dovesse piovere la situazione sarebbe ancora più complicata", spiega il pilota spagnolo della Ferrari. "L'episodio con Michael? Non è successo nulla, forse non mi ha visto arrivare e allora ho dovuto frenare bruscamente. Poi, in un venerdì sempre uguale agli altri, ogni tanto qualche emozione è la benvenuta...", conclude Alonso

Chi vincerà il Gp di Germania? Dillo nel Forum della F1

Tutti i siti Sky