Caricamento in corso...
08 settembre 2011

F1, Domenicali: "A Monza la Ferrari ce la metterà tutta"

print-icon

Il team principal della Rossa è carico per il Gp d'Italia: "Sentiamo questa corsa in maniera particolare". E sullo strapotere di Sebastian Vettel: "Il Mondiale è cosa sua, potrebbe solo perderlo. Parte da una condizione molto forte". I VIDEO

FOTO: Essere Schumi, la storia della F1: 20 anni di trionfi, dalla Benetton alla Rossa - Il Gp di Ungheria - Il Gp di Germania - Il Gp d'Europa - Il Gp di Gran Bretagna - L'album della stagione 2011

Il calendario della stagione

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

"Sotto il profilo dei numeri la F.1 è uno sport che sta andando molto bene, ma non dobbiamo sederci sugli allori. Alla fine del 2012 abbiamo scadenze importanti e dovremo rinnovare accordi fondamentali. La gente ci segue con passione, basta guardarsi intorno". Il team principal della Ferrari, Stefano Domenicali, intervenuto a Sky Sport 24 a margine del "Fota Fans Forum 2011" ha parlato dello stato della F.1. Recentemente si è parlato anche di un Gp in Thailandia. "Credo che la F.1 debba tenere in considerazione i circuiti storici e non possa prescindere dall'Europa, ma è un campionato mondiale, quindi è giusto che tutti i continenti siano interessati".

Tornando all'attualità e quindi al Gp d'Italia a Monza: "Chi vince domenica? Lo dico dopo la gara, noi sentiamo questa corsa in maniera particolare, ce la metteremo tutta, non dobbiamo dimenticarci che abbiamo avversari molto forti, mi aspetto una McLaren competitiva, la Red Bull con Vettel è forte, poi c'è anche la Mercedes sui rettilinei molto veloci. Potere utilizzare l'ala mobile in due punti del circuito rende la qualifica meno importante, la partenza nell'imbuto sarà un momento topico".

Domenicali si sofferma sullo sviluppo della monoposto: "Noi abbiamo un pacchetto specifico per la pista brianzola, poi qualche piccolo sviluppo per Singapore, poi la vettura sarà quella perché a Maranello si lavora sul progetto 2012. L'obiettivo il prossimo anno è essere competitivi da subito alla prima gara perché non possiamo permetterci di partire in salita". L'attuale mondiale sembra ormai nelle mani di Sebastian Vettel, potrebbe perderlo solo lui: "Vettel parte da una condizione molto forte, basta che arrivi e visto il livello di performance dei concorrenti direi di sì".

Per quel che riguarda i migliori piloti del Circus: "Credo che Alonso, Vettel ed Hamilton sono i primi tre piloti per prestazione e come interpretano le gare. Alonso, Vettel ed Hamilton, hanno caratteristiche diverse, Hamilton è molto aggressivo e questo a volte lo fa strafare. Vettel l'ho visto crescere bene e il fatto di avere una monoposto molto competiva lo aiuta. Chi è da Ferrari? Entrambi sono molto forti, non voglio dare segnali strani". Un accenno anche su Valentino Rossi, anche lui non sta vivendo un buon momento con la Ducati in Motogp: "Sono situazioni diverse - afferma - il mio rapporto con lui è forte, ci sentiamo ma come sempre le cose che ci diciamo ce li teniamo per noi. Per quale squadra di calcio tifo? Per il Bologna, essendo nato a Imola".

Come finirà il Gp d'Italia? Dì la tua nel Forum della Formula 1

Tutti i siti Sky