Caricamento in corso...
11 settembre 2011

Lacrime per Vettel: "Monza è per me un posto speciale"

print-icon
vet

Sebastian Vettel non ha trattenuto le lacrime salendo sul gradino più alto del podo al Gp d'Italia di Monza (Foto Getty)

Il tedesco si è commosso e ha dedicato la vittoria ai 150 anni dell'Unità d'Italia. Alonso soddisfatto del terzo posto: "Ho sfruttato al massimo il potenziale, non eravamo abbastanza competitivi". Massa: "Il mio problema è stato Webber". FOTO

FOTO: 11 Settembre 2001, quando Monza si tinse di nero - Festa a Monza per i 150 anni d'Italia - Essere Schumi, la storia della F1: 20 anni di trionfi, dalla Benetton alla Rossa - L'album della stagione 2011

I VIDEO: Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Non è riuscito a trattenere le lacrime Sebastian Vettel salendo sul gradino più alto del podio di Monza, dopo aver dedicato la vittoria del gran premio anche ai 150 anni dell'Unità d'Italia, illustrati sul casco con cui ha corso. "Sono molto emozionato, quando ho attraversato il traguardo mi sono ricordato della mia vittoria qui nel 2008, Monza è un posto speciale per me", ha spiegato il pilota tedesco della Red Bull, sottolineando che questo successo è speciale anche perché capita nel gran premio che celebra i 150 anni dell'Unità d'Italia.

Alonso: "Ho sfruttato tutto il potenziale" - Fernando Alonso è riuscito a portare la Ferrari sul podio, anche se sul gradino più basso. Un buon risultato per quelle che sono le potenzialità attuali della scuderia di Maranello. Ottima la partenza dello spagnolo che è balzato subito in testa: "Negli ultimi Gp sono partito sempre bene - afferma - partendo 5^ o 6^ non c'è spazio per superare, qui a Monza sapevamo che se la macchina si fosse comportata bene c'era lo spazio per superare. Ho sfruttato al massimo il nostro potenziale e ho guidato la gara per un paio di giri, ma non eravamo sufficientemente competitivi, ho lottato per arrivare sul podio, c'è l'ho fatta per poco, qui è davvero straordinario, i tifosi ti trasmettono tutto quello che hanno. C'è molta pressione ma siamo riusciti a sfruttare le nostre possibilità, nessun errore e il terzo posto è comunque un bel risultato".

Massa: "Il mio problema è stato il tocco con Webber" - Felipe Massa si deve accontentare del sesto posto, ma il brasiliano della Ferrari può recriminare per l'incidente con la Red Bull di Mark Webber che lo ha mandato in testacoda, facendogli perdere molte posizioni, costringendolo ad una lunga rimonta. "Webber mi ha toccato, mi sono girato ed ho perso tante posizioni, poi ho perso tempo nel passare macchine che non avevano un passo veloce", dice Massa. "Davvero un peccato perchè senza questo problema potevo essere lì a lottare davanti con loro perchè la macchina funzionava bene, il passo non era male ed anche le gomme si sono comportate bene. Il mio problema è stato Webber che mi ha toccato - aggiunge -, speriamo che quello che è successo oggi non si ripeta più e che si possa iniziare e arrivare nella posizione gusta".

Vettel sempre più vicino al Mondiale. Discutine nel Forum della Formula 1

Tutti i siti Sky