Caricamento in corso...
21 settembre 2011

F1, Massa guarda avanti: "A Singapore Ferrari competitiva"

print-icon
fel

A Singapore Felipe Massa ha voglia di riscatto (Getty)

Il brasiliano in vista della gara di domenica prossima: "Sulla carta il nostro pacchetto dovrebbe essere quello giusto. Ci saranno sei Gp in dieci settimane, compresa la prima in India e il nostro obiettivo sarà quello di cercare di vincere qualche gara"

FOTO: 11 Settembre 2001, quando Monza si tinse di nero - Festa a Monza per i 150 anni d'Italia - Essere Schumi, la storia della F1: 20 anni di trionfi, dalla Benetton alla Rossa - L'album della stagione 2011

I VIDEO: Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

"Diversi anni fa dopo l'appuntamento di Monza la stagione era ormai in vista della fine. Quest'anno è abbastanza verosimile che sia così per quanto riguarda la lotta per i campionati ma ci sono ancora tante gare da disputare. Ci saranno sei Gran Premi in dieci settimane, compresa la prima in India e il nostro obiettivo sarà quello di cercare di vincere qualche gara". Felipe Massa vuole chiudere in bellezza la stagione della Ferrari. Domenica a Singapore Sebastian Vettel può festeggiare il bis iridato in largo anticipo. La Rossa, invece, punta ad aumentare il bottino di vittorie stagionali che finora è fermo al successo di Fernando Alonso in Gran Bretagna.

"Il Gran Premio di Singapore ha dei punti in comune con quello di Monaco quindi, sulla carta, il nostro pacchetto dovrebbe essere abbastanza competitivo", dice il brasiliano sul sito della Ferrari. "Dopo ci saranno le due corse consecutive in Giappone e Corea, due tracciati diversi fra loro ma che richiedono un carico aerodinamico simile. L'India sarà un punto interrogativo per tutti mentre poi andremo ad Abu Dhabi prima di chiudere sulla mia pista di casa, Interlagos", prosegue il driver sudamericano.

"Come si vede, ci attende una grande varietà di circuiti e speriamo di poter fare dei buoni risultati in ognuno di loro. Peraltro, dobbiamo tener presente che, a questo punto della stagione, lo sviluppo tecnico è orientato ormai verso la macchina 2012 quindi, a parte le componenti già progettate, non ci saranno ulteriori novità sulla 150° Italia da qui alla fine del campionato".

Massa torna anche sulla gara di Monza, dove la Ferrari è salita sul podio grazie al terzo posto di Fernando Alonso. Il brasiliano ha chiuso in sesta posizione. "Devo dire che per tutto il fine settimana c'è stata un'atmosfera fantastica, soprattutto se sei un pilota della Ferrari. Peccato che i momenti propizi quest'anno non sembrano essere molti per noi e questa tendenza si è confermata anche a Monza e ci è dispiaciuto molto non essere riusciti a dare ai nostri tifosi il risultato che volevano. E' chiaro peraltro che non basta soltanto un po' di fortuna quest'anno per essere in grado di vincere", dice.

"La mia gara è stata praticamente compromessa subito, quando Webber mi ha toccato e mi ha mandato in testacoda. Dopo sono riuscito a rimontare ma non sono andato al di là del sesto posto. La macchina aveva il ritmo per lottare con i migliori ma una volta persa una ventina di secondi nell'incidente non c'era più molto da fare. A Monza ci sono sempre tantissimi impegni per gli uomini in rosso ma - conclude - è stato bello correre davanti al nostro pubblico".

Stagione disastrosa per la Ferrari? Discutine nel Forum della Formula 1

Tutti i siti Sky