Caricamento in corso...
14 novembre 2011

Rissa Irvine-Gabriele Moratti: fallisce l'accordo tra i due

print-icon
edd

Eddie Irvine e Gabriele Moratti furono protagonisti di una rissa scoppiata nel dicembre 2008 nel privé della nota discoteca milanese Hollywood (Getty)

L'ex pilota di F1 e il figlio di Letizia Moratti furono protagonisti di una rissa scoppiata nel 2008 nella discoteca milanese Hollywood. I due si denunciarono a vicenda, ma la strada per una conciliazione extra-giudiziale è definitivamente fallita

FOTO: L'omaggio della Formula 1 a Sic, col "58" sul cascoL'album della stagione 2011 -

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Niente accordo tra Gabriele Moratti, figlio dell'ex sindaco di Milano, e l'ex pilota di Formula Uno, Eddie Irvine, ''protagonisti'' di una rissa scoppiata, nel dicembre 2008, nel privé della nota discoteca milanese Hollywood. La strada di una 'conciliazione extra-giudiziale' è definitivamente fallita, come hanno spiegato i legali dei due, oggi in udienza, e il processo a loro carico andrà avanti col rito ordinario e con i primi testimoni, il prossimo 30 gennaio.

Irvine e Moratti, che la sera del 20 dicembre 2008 si trovavano nel privé del locale, si sono denunciati a vicenda e sono imputati davanti al giudice della decima sezione penale di Milano, il primo per lesioni gravi e il secondo per lesioni gravi e minacce aggravate. Irvine, nella sua denuncia, ha sostenuto infatti che il figlio dell'ex sindaco, per questioni di gelosia relative a una sua ex ragazza, lo avrebbe colpito con dei pugni in testa che gli hanno causato problemi a un timpano. Gabriele Moratti, invece, ha denunciato il pilota, ex Ferrari, perché lo avrebbe colpito con un bicchiere in faccia.

Il legale di Moratti, l'avvocato Vincenzo Saponara, e quello di Irvine, l'avvocato Marco Baroncini, hanno dichiarato di aderire allo sciopero dei penalisti per l'udienza di oggi, ma hanno anche spiegato che "le trattative tra le due parti non hanno avuto un buon esito". Così il giudice Paolo Torti ha deciso che il processo andrà avanti con rito ordinario, fissando la data della prossima udienza per ascoltare alcuni testimoni.

Commenta la notizia nel Forum della Formula 1

Tutti i siti Sky