Caricamento in corso...
07 dicembre 2011

Il Circus pensa già al 2012: 20 Gp, c'è anche il Bahrain

print-icon
pit

La Lotus ai box. La Fia ha stabilito il calendario 2012 del Circus (Getty)

La prossima stagione di Formula 1 inizierà il 18 marzo e terminerà il 25 novembre. Confermati i Gp di Stati Uniti e India. Fra le modifiche al regolamento apportate dalla Fia, da rilevare quella che consente una sessione di test articolata su 3 giornate

FOTO: L'album della stagione 2011

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

NEWS:
Torna Raikkonen - Ferrari e Red Bull lasciano la Fota

Il Gp degli Stati Uniti e il Gp del Bahrain rimangono nel calendario del Mondiale 2012, almeno per ora. Lo riferisce la Bbc, facendo riferimento alle decisioni del Consiglio Mondiale della Federazione internazionale dell'automobile riunitosi a Nuova Delhi. Il regolare svolgimento del Gp in programma a Austin, in Texas, è stato messo in discussione nelle ultime settimane per i ritardi nella realizzazione del circuito e per il braccio di ferro tra gli organizzatori della gara e la società proprietaria dell'impianto. Il Gp del Bahrain, invece, nel 2011 è stato cancellato per l'instabile situazione interna del paese.

La stagione, che comprenderà 20 gare, si aprirà il 18 marzo in Australia e terminerà il 25 novembre in Brasile. Il Gp del Bahrain è in programma il 22 aprile, quello degli Stati Uniti il 18 novembre. La tappa italiana, a Monza, è fissata per il 9 settembre. Il calendario del Mondiale di Formula 1 del 2012 confermato dal Consiglio Mondiale della Fia:
18 marzo - Gp Australia (Melbourne)
25 marzo - Gp Malesia (Sepang)
15 aprile - Gp Cina (Shanghai)
22 aprile - Gp Bahrain (Sakhir)
13 maggio - Gp Spagna (Barcellona)
27 maggio - Gp Monaco (Montecarlo)
10 giugno - Gp Canada (Montreal)
24 giugno - Gp Europa (Valencia)
8 luglio - Gp Gran Bretagna (Silverstone)
22 luglio - Gp Germania (Hockenheim)
29 luglio - Gp Ungheria (Budapest)
2 settembre - Gp Belgio (Spa-Francorchamps)
9 settembre - Gp Italia (Monza)
23 settembre - Gp Singapore (Marina Bay)
7 ottobre - Gp Giappone (Suzuka)
14 ottobre - Gp Corea del Sud (Yeongam)
28 ottobre - Gp India (Nuova Delhi)
4 novembre - Gp Abu Dhabi (Yas Marina)
18 novembre - Gp Usa (Austin)
25 novembre - Gp Brasile (Interlagos)

Tornano i test durante il Mondiale di Formula 1. Il Consiglio Mondiale della Federazione internazionale (Fia) ha approvato una serie di modifiche al regolamento 2012. Durante la prossima stagione sarà possibile effettuare una sessione di test articolata su 3 giornate. Il Consiglio, inoltre, ha deciso che le monoposto non potranno prendere parte ai test invernali se prima non avranno superato tutti i crash test. Capitolo gomme: i piloti potranno utilizzare tutti i set di pneumatici a partire dall'inizio delle prove libere. Prima della modifica regolamentare, era consentito l'impiego di 3 set. Le novità riguardano anche lo svolgimento delle gare. Durante il regime della safety car, ad esempio, i piloti doppiati potranno recuperare il giro e collocarsi in fondo alla fila. In questo modo, i leader potranno ripartire senza essere ostacolati dalle monoposto più lente. La durata totale di ogni Gp non potra' superare le 4 ore: il limite viene fissato per evitare che le corse, in caso di sospensioni prolungate, diventino maratone. Il nuovo regolamento non consentirà ai piloti di tornare sulla linea di gara abbandonata per difendere la posizione. Chi invece si trova nella pitlane al momento della sospensione di un Gp, rende noto la Fia, potrà tornare in pista nella posizione occupata al momento dello stop della gara. Tra le altre variazioni regolamentari, spicca il divieto di tagliare il circuito durante le prove libere o le qualifiche senza una "ragione giustificabile": non saranno ammesse, quindi, 'fughe' per guadagnare tempo o risparmiare carburante.

Il 2012 del Circus. Discutine nel Forum della Formula 1

Tutti i siti Sky