Caricamento in corso...
23 febbraio 2012

Montmelò, Maldonado il più veloce. Confermato Gp del Bahrain

print-icon
mal

Maldonado è il più veloce nella terza giornata di test al Montmelò (Getty)

Il pilota della Williams ha ottenuto il miglior tempo nella terza giornata di test sul circuito catalano, sesta la Ferrari di Massa. E intanto Ecclestone conferma che si correrà in Bahrain, il cui Gp nel 2011 saltò a causa di gravi disordini nel paese

FOTO: ecco la Red Bull a caccia del Mondiale - La Ferrari svela la nuova F2012 - Hamilton e la sua McLaren MP4-27 L'album della stagione 2011 - L'album della stagione 2012

Pastor Maldonado è stato il più veloce al termine della terza giornata di test sul Circuit de Catalunya a Montmelò, nei pressi di Barcellona. Il pilota venezuelano della Williams, utilizzando le Pirelli a mescola super soft ha ottenuto in mattinata il miglior tempo di 1'22"391, il più veloce di questi primi tre giorni. In una giornata che ha visto la maggioranza dei piloti impegnati in una serie di "long run", Michael Schumacher ha effettuato 127 giri con la sua Mercedes W03, ottenendo come miglior crono quello registrato in mattinata poco meno di un secondo da Maldonado. Confermati tutti i tempi ottenuti nella prima parte della giornata quando le condizioni della pista erano maggiormente favorevoli. Il terzo tempo lo ha fatto registrare il giapponese Kamui Kobayashi confermandosi a quasi 1"2 dalla Williams. Jenson Button è rimasto quarto con la sua Mclaren a poco più di un secondo e mezzo, quindi la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne ad oltre due secondo. Mark Webber con la Red Bull è sesto con 1'24"771, ottenuto nel pomeriggio, la stessa prestazione di Felipe Massa con la Ferrari.

Il paulista ha proseguito nel lavoro di sviluppo e di acquisizione dati sul comportamento della F2012 iniziato nei giorni scorsi dal suo compagno di squadra Fernando Alonso. Felipe ha sostanzialmente completato il programma previsto per la giornata, percorrendo in totale 84 giri (quasi tutti con pneumatici Pirelli P Zero Hard) ed alla fine ha effettuato una prova di pescaggio e si è fermato all'uscita della pit-lane.

Ecclestone conferma il Gp del Bahrain 2012 -
Il padrone dei diritti  commerciali della Formula 1, il britannico Bernie Ecclestone, ha confermato oggi che il "circus della Formula Uno" andrà nel 2012 in Bahrain, il cui Gp l'anno scorso saltò a causa di gravi disordini nel paese. "Ho detto a tutte le squadre che non c'è nessun problema. Sono sicuro al 100 percento che andremo e che non ci sarà nessun problema", ha spiegato il magnate 81enne oggi a Londra. La settimana scorsa c'è stata una nuova ondata di proteste a sfondo politico nel  paese, simile a quella che ha portato all'annullamento del Gran Premio lo scorso anno e organizzazioni dei diritti umani e politici  britannici hanno chiesto che la gara non si corra neanche nel 2012, cosa che Ecclestone ha sempre rifiutato. La maggioranza delle squadre lascia la decisione nelle mani del dirigente britannico. "Nessuno ha  detto di non voler andare. Tutti sono molto positivi", ha detto Ecclestone.

Ecclestone ha anche detto che gli piacerebbe vedere il tedesco Michael Schumacher, sette volte campione del mondo, su un'auto competitiva come quella del connazionale ed attuale campione del mondo, Sebastian Vettel. "Mi piacerebbe vedere Schumi su una seconda  Red Bull. Non credo che questo disturberebbe Sebastian", ha sentenziato il boss del circus. Schumacher, 43 anni, affronta la sua terza stagione dal ritorno in Formula 1 e l'ultimo di contratto con la Mercedes. Da quando è ritornato nel 2010 non ha ancora raggiunto neanche un podio. "Dico solo che sarebbe bello vederlo su un'automobile sulla quale si sappia che se non vince, è per un suo errore. Sono sicuro che puo' vincere ancora delle corse", ha aggiunto  Ecclestone sul campione dei record in Formula 1.

Tutti i siti Sky