Caricamento in corso...
04 marzo 2012

Alonso rompe il silenzio Ferrari: "Nei primi Gp sarà dura"

print-icon
fer

Fernando Alonso non sembra convinto delle potenzialità della Ferrari, ora bisogno solo attendere il verdetto della pista... (Getty)

Nonostante il silenzio stampa imposto dal team di Maranello, il pilota asturiano confessa le sue preoccupazioni in vista del debutto mondiale che avverrà il 18 marzo a Melbourne: "Nelle prime gare soffriremo perché non siamo ancora al cento per cento"

FOTO: ecco la Red Bull a caccia del Mondiale - La Ferrari svela la nuova F2012 - Hamilton e la sua McLaren MP4-27 L'album della stagione 2011 - L'album della stagione 2012

"La Ferrari va peggio di Messi o Iniesta, nella prime gare soffriremo perché non siamo ancora al cento per cento". Fernando Alonso rompe il silenzio stampa imposto del team di Maranello e confessa la sua preoccupazione in vista dell'inizio del Mondiale di F1. La Ferrari è a Montmelò per gli ultimi test prima della gara d'esordio in Australia in programma fra due settimane esatte. I collaudi sul circuito catalano hanno evidenziato il ritardo della Rossa rispetto agli altri 'top team'.

L'asturiano ieri era al Camp Nou per assistere alla sfida di Liga fra il Barcellona e lo Sporting e parlando con due emittenti spagnole si è lasciato scappare anche qualche considerazione sulla  situazione in casa Ferrari. "Stiamo bene, anche se ci sono molte cose da migliorare", ha ammesso il due volte campione del mondo, secondo quanto riporta As, parlando con Canal + Liga. "Ora siamo agli ultimi giorni di prove e vogliamo vedere a che punto siamo. Resta del lavoro da fare, dobbiamo stringere i denti e migliore poco alla volta", ha aggiunto Alonso.

L'apprensione dello spagnolo è più tangibile nella chiacchierata con Barca Tv, il canale tematico del club 'blaugrana'. "La Ferrari va peggio di Messi o Iniesta, nelle prime gare soffriremo perché ancora non stiamo al cento per cento", ha ammesso Alonso. Il 'driver' di Oviedo, tifoso del Real Madrid, ha parlato anche di calcio. "Il Barcellona e Guardiola sono fatti l'uno per l'altro", ha  affermato. "Mi piace il calcio e a volte ho l'opportunità per venire a vederlo. Io sono dell'Oviedo ma un po' più del Real Madrid. Lo spettacolo del calcio è grandioso". In particolare, secondo Alonso, quello del Barcellona: "Gioca così bene, è divertimento puro", ha ammesso.

Tutti i siti Sky