Caricamento in corso...
13 marzo 2012

Alonso scalda i motori: "Non vedo l'ora di cominciare"

print-icon
alo

Fernando Alonso impaziente di cominciare la nuova stagione di F1 co la Ferrari

In Australia, nel fine settimana, scatta il Mondiale 2012 di Formula 1. Il pilota spagnolo della Ferrari impaziente di iniziare: "Ho avuto poco tempo per guidare la vettura, ma ora quello che mi manca è tornare in pista"

FOTO: ecco la Red Bull a caccia del Mondiale - La Ferrari svela la nuova F2012 - Hamilton e la sua McLaren MP4-27 - Ultima battaglia a Interlagos. Tra caschi nuovi e vip nei box - L'omaggio della Formula 1 a Sic, col "58" sul cascoL'album della stagione 2011

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

Fernando Alonso è impaziente di cominciare a fare sul serio dopo le poche giornate di sessioni di test che hanno preceduto questo avvio di stagione. "Non vedo l'ora di iniziare questo primo fine settimana di gara", scrive il campione spagnolo sul suo diario pubblicato dal sito della Ferrari. "Sono arrivato a Melbourne. E' il viaggio più lungo dell'anno e il primo obiettivo è quello di adattarsi al più presto al fuso orario diverso: sono ben dieci le ore di differenza fra Oviedo e qui! Mi fa sempre piacere venire in questa città. L'atmosfera è molto particolare, c'è un senso di rilassatezza e di leggerezza che non si vede così frequentemente nel resto del mondo: gli Australiani sembrano possedere una ricetta particolare per vivere bene. Anche loro avranno i loro problemi, non c'è dubbio: è difficile per noi giudicare sulla base di un'esperienza che dura soltanto dieci giorni l'anno però questa è l'impressione che mi danno", racconta Alonso.

"Quest'anno ho avuto ancora meno tempo a disposizione per guidare la vettura, visto che i test precampionato sono stati ulteriormente accorciati: sei giorni non sono certo sufficienti per soddisfare la mia voglia di guidare! L'ho detto diverse volte in passato: il nostro è l'unico sport dove è vietato allenarsi", ribadisce. "Mica si chiede a Nadal di provare una nuova racchetta solo per sei giorni o a un calciatore di allenarsi sei volte prima della Coppa del Mondo! Ci piacerebbe fare più prove ma non a discapito delle gare perché non c'è nulla di meglio della competizione. Infatti, dopo tanti chilometri passati a provare e riprovare, finalmente si comincia a risentirne l'odore. Mi manca l'emozione della qualifica, l'eccitazione di essere sulla griglia di partenza in attesa dello spegnimento dei semafori, l'adrenalina di tuffarsi nella prima curva, insomma tutto quello che rende la Formula 1 uno sport eccezionale".

Guarda anche:
Mondiale 2012, conto alla rovescia: caccia alla Red Bull senza italiani

Commenta le parole di Alonso nel Forum della F1

Tutti i siti Sky